LA “GIOSTRA” RIAPRE: ECCO IL DERBY

Tempo di lettura: 2 minuti

Stroppa: “Gara difficile ma mi attendo una grossa mano dal pubblico”.

La giostra riapre. In grande stile. Sì, perché la fame del popolo è notevole: 4 mesi e mezzo dopo quel maledetto pomeriggio del 12 giugno, la gente torna a popolare lo Zaccheria. Il silenzio surreale fa spazio al cuore, ai colori ed ai cori di uno stadio che è un tempio e che sa accendersi come pochi. Ad arricchire di suggestioni il ritorno del popolo dello Zac, c’è la luce artificiale pronta a trasformare in un autentico inferno la notte di un derby sorprendentemente d’alta quota.

STROPPA – E la sorpresa, s’intende, è per meriti della terribile banda di Zanin, che vince da 4 domeniche di fila e che con i suoi 17 punti in classifica alita sul collo delle grandi. Sarà una gara tosta, dice Stroppa, che ha anticipato al venerdì pomeriggio la rituale conferenza stampa pre-gara e che del Monopoli non si fida. “Sarà una gara che per insidie ricorda quella con l’Akragas: il Monopoli è una buona squadra che allo Zaccheria non snaturerà il suo atteggiamento. Hanno giocatori temibili e un’ottima organizzazione. Non sono lì a caso”, dice il tecnico di Mulazzano, che ha tratto indicazioni importanti dalla Coppa.

CAMBI – Domani sera dovrà gioco forza rinunciare a Sarno e dovrà fare a meno anche degli squalificati Guarna ed Empereur. Le idee di Stroppa, tuttavia, sembrano chiare. La formazione, ovviamente, la tiene per sé ma la sensazione è che qualcosa, o più di qualcosa, cambierà eccome nell’undici iniziale. “La Coppa mi è servita per valutare chi finora ha giocato poco: terrò conto delle indicazioni che ha fornito l’impegno infrasettimanale”.

ZACCHERIA – Chiusura sul popolo che torna nel tempio. Stroppa, da quando guida il Foggia, il calore dello Zaccheria non se l’è mai goduto. Sarà una prima volta ma a 48 anni suonati non ha né tempo né spazio per emozionarsi. “Le gambe non mi tremeranno, non faccio più il calciatore ma alleno. Del popolo rossonero ricordo il calore di vent’anni fa, quando questa maglia la indossavo in serie A. Ho visto in tv il pubblico dello Zaccheria nello scorso campionato: mi aspetto tanto entusiasmo e la prevendita settimanale mi lascia supporre che sarà una bolgia pronta a sorreggerci e a spingerci verso il successo”.

Probabile formazione (4-3-3): Sanchez; Angelo, Coletti, Martinelli, Rubin; Agnelli, Vacca, Gerbo; Chiricò, Padovan, Mazzeo. All.: Stroppa.

Fonte – Telefoggiatv.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di