Il Foggia rinconquista la vetta a suon di Eurogol

Tempo di lettura: 1 minuto

Con un perentorio 4-1 il Foggia conquista tre punti preziosi e riaggancia la vetta.

La partita vede un Foggia dominare in lungo e in largo, grazie anche al giusto filtro offerto dal centrocampo rossonero , con le geometrie di Vacca, gli innumerevoli palloni conquistati da Gerbo e con gli inserimenti di Agnelli. I rossoneri partono subito forte ma vanno in vantaggio solo intorno alla mezz’ora grazie ad un siluro di Vacca. Pochi giri di lancette e questa volta tocca a Rubin centrare la porta grazie ad una bordata da trenta metri. Nella ripresa il Monopoli cerca di rovinare la festa ai satanelli e riapre la partita con Montini. I rossoneri non ci stanno e ripartono alla grande: prima Padovan e poi Maza, subentrato ad uno stanco Chiricò, chiudono la gara.

Con questi tre punti i satanelli si mettono alle spalle la brutta figura rimediata in Campania ed agganciano il Lecce in testa alla classifica

Redazione foggialandia.it

Lascia un commento

3
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
MassimoValenciaFGCuore Rossonero Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Cuore Rossonero
Membro
Cuore Rossonero

Un 4-1 che nulla toglie e nulla aggiunge a quello che già sapevamo.
Non ci scopriamo bravi oggi…non eravamo brocchi ieri.
Bella prestazione e bei gol….. ma avrei preferito non stare in ansia 15 minuti per un gol “stupido” incassato da pivelli….la concentrazione non va mai persa, neanche per 1 solo minuto.
Ora testa a Lecce e a lunedì prossimo, perhè la classifica è compatta e in 2 punti ci sono 4 squadre.
Tutto è possibile.

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Vedere il palleggio di Vacca vale da solo il prezzo del biglietto!!! Adesso grandi anche a Lecce!

Massimo
Membro
Massimo

Da poco rientrato! In molti tratti di partita ho visto il Foggia di Zeman degli anni 90. Questo è il Foggia di Stroppa, allievo degno del suo maestro, che vorremmo e vogliamo sempre vedere. Ho goduto allo Zac come ai tempi gloriosi. Unico neo il portiere Sanchez d’ Chitestravivez. Adesso è chiaro quali sono le gerarchie. Riverola Quinto mandiamoli in tribuna a vita. Sarno se non è in forma, fatelo riposare ancora, Chirico lo ha sostituito alla grande. Per me questo di stasera è l’undici titolare e con Empereur e Guarna naturalmente, non ci ferma manco più il PADRETERNO! Forza… Leggi altro »