Matera, testa al Foggia ora. Punto sull’infermeria

Tempo di lettura: 1 minuto

Neanche il tempo di metabolizzare il ko di ieri sera in quel di Andria che questo pomeriggio, i biancoazzurri sono già tornati al lavoro per poter preparare la sfida di Foggia di mercoledì pomeriggio, valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Un impegno da onorare, anche se non sembra essere in cima alle priorità dei biancoazzurri che solamente quattro giorni dopo se la vedranno contro la Juve Stabia, una delle tre capolista.

BORSINO DELLA SITUAZIONE – L’occhio era rivolto soprattutto alla situazione degli infortunati. Soprattutto ad Ingrosso e Sartore, ultimi ad uscire malconci dalla trasferta di ieri sera. Il difensore, sembra aver avuto una botta alla caviglia. Lo stesso problema accusato nel match contro l’Akragas. Dunque, i tempi di stop dovrebbero essere gli stessi: una decina di giorni. Difficilmente, potrà esserci contro la Juve Stabia. Per Sartore, invece, l’ecografia è stata rinviata a domattina. Per il brasiliano, però, dovrebbe trattarsi di stiramento. Difficile, però, al momento, parlare di tempi di recupero. Nessuna novità, invece, per quanto riguarda gli altri infortunati: Bifulco e Infantino sono sempre ai box. Papini, invece, lavora sempre a Cesenatico.

RIPRESA DEI LAVORI – Nel pomeriggio di oggi, dunque Iannini e compagni sono tornati al lavoro. Chi ha giocato ieri sera, ha svolto lavoro differenziato, anche perché a Foggia, in Coppa Italia, scenderanno in campo quelle pedine che hanno avuto meno spazio finora.

Fonte – Tuttomatera.com

Facebook Comments

5
Lascia un commento

Please Login to comment
5 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
maurizio67LudovicoMassimo Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Massimo
Membro
Massimo

Spero che il Matera vinca domenica con quei lebbrosi scabbiesi!

Massimo
Membro
Massimo

E il Taranto faccia la festa ai Leccesi. Noi però dovremmo segnare i rigori all’occorrenza, domenica contro i casertani sarà necessario sbloccare su calci piazzati. Anche loro verranno a chiudersi come delle tartarughe!

Ludovico
Membro
Ludovico

Arrivati a questo punto noi dobbiamo onorare, da detentori, gli ottavi di finale per una serie di motivi… uno dei quali è che battere Auteri ha sempre quel retrogusto godereccio. Poi alla Coppetta ci si penserà a Marzo… ma a quel punto saremo ai quarti e, sulla base delle priorità del campionato, potremmo anche sbattercene allegramente i gioielli…. Il Matera poi verrà allo Zak con la testa in toto alla più ardua sfida con gli stabbiesi… In tal senso credo che non si possa essere in disaccordo con Massimino nella speranza che sia profetico anche sul derby dello Iacovone…..fuss che… Leggi altro »

maurizio67
Membro
maurizio67

La coppa è una grande occasione per chi gioca meno per mettere in difficoltà Stroppa e poi è sempre bello far incazzare Auteri!!!
Forza ragazzi, vincere aiuta a vincere!!!!

Massimo
Membro
Massimo

Ludovì domenica il Matera e il Taranto fermeranno le loro avversarie! Sta a noi approfittarne e battere i rigori come Cristo comanda…..perché domenica mi sento che sbloccheremo solo su calcio piazzato!