Lega Pro, girone C: Matera leader, Foggia scavalca il Lecce

Tempo di lettura: 3 minuti

I lucani piegano di misura il fanalino di coda Vibonese e restano da soli al comando in attesa del posticipo fra Catanzaro e Lecce (lunedì sera). I salentini scavalcati anche dai rossoneri pugliesi, che travolgono per 5-1 la Virtus Francavilla, va ko a Messina invece la Juve Stabia.

Matera e Foggia hanno fatto sino in fondo il loro dovere, sfruttando al meglio il turno casalingo, ora la palla passa al Lecce, che lunedì sera nel posticipo televisivo renderà visita al Catanzaro (ore 20.45). Continua dunque avvincente la lotta per la promozione diretta nel girone C della Lega Pro per Unicef anche dopo la 23esima giornata, da cui esce a mani vuote invece la Juve Stabia, al tappeto a Messina, perdendo un po’ terreno dalle rivali.

MATERA REGOLA VIBONESE ASPETTANDO CATANZARO-LECCE – Con una rete di Ingrosso in avvio di secondo tempo il Matera si aggiudica il testa coda con la Vibonese, costretta a incassare la settima sconfitta consecutiva (quattordicesima complessiva) e sempre relegata in ultima posizione nonostante il cambio in panchina con l’avvento di Sasà Campilongo. La squadra di Gaetano Auteri si gode dunque almeno 48 ore in solitudine in vetta aspettando di vedere quel che farà l’altra capolista, appunto i salentini di Padalino, di scena lunedì sera a Catanzaro, compagine che ha bisogno di punti per risollevarsi dal terzultimo posto.

JUVE STABIA KO A MESSINA, FOGGIA DOMINA FRANCAVILLA – Rimane a due lunghezze dai lucani il Foggia, che saluta la prima uscita del 2017 allo “Zaccheria” con un sonoro successo per 5-1 sulla rivelazione Virtus Francavilla: la doppietta di Mazzeo (sblocca il match su rigore) e la rete di Loiacono indirizzano il risultato già nella prima frazione, Idda accorcia le distanze ma poi dopo il 90′ la doppietta di Di Piazza suggella la cinquina dei rossoneri di Stroppa, che salgono sulla seconda poltrona in attesa dell’esito del posticipo. E’ invece amara la trasferta a Messina per la Juve Stabia, che esce sconfitta al “San Filippo” dalla marcatura di Nardini, un gol che dà un po’ di respiro ai peloritani di Cristiano Lucarelli (allontanato per proteste). Grazie a una doppietta negli ultimi dieci minuti di Baclet il Cosenza passa sul campo del Melfi, altra formazione che stenta ad uscire dalle paludi della bassa classifica, riagganciando in quinta piazza la Virtus Francavilla. Le altre quattro gare disputate sabato terminano in parità, in bianco in particolare quella di Taranto, dove la Casertana raccoglie un prezioso punto per tenere aperte le speranze di un piazzamento play-off. Conservano a braccetto la settima posizione Fidelis Andria e Fondi, salendo a quota 31: i pugliesi sfiorano il colpo sul terreno della Paganese, che con rigore di Reginaldo all’85’ risponde al vantaggio di Tartaglia, mentre la squadra laziale con una doppietta di Calderini nel giro di tre minuti ribalta la situazione sul campo dell’Akragas, subito avanti con Russo, spaventando i siciliani, che riescono ad evitare il ko interno al 97′ con la segnatura di Sicurella.

SIRACUSA PAREGGIA A MONOPOLI, CATANIA-REGGINA RICORDANDO I BEI TEMPI – Si decide tutto nel primo tempo, invece, fra Monopoli e Siracusa: al vantaggio dei locali con Esposito replica Azzi per i siciliani. Domenica al “Massimino” è invece in programma Catania-Reggina, con importanti punti in palio, in chiave play-off per gli etnei e in quella salvezza per l’undici di Karel Zeman.

Girone C, 23/a giornata: Akragas-Fondi 2-2, Foggia-Virtus Francavilla 5-1, Matera-Vibonese 1-0, Melfi-Cosenza 0-2, Messina-Juve Stabia 1-0, Monopoli-Siracusa 1-1, Paganese-Fidelis Andria 1-1, Taranto-Casertana 0-0, Catania-Reggina (domenica 29), Catanzaro-Lecce (lunedì 30 ore 20.45).
Classifica: Matera 49 punti; Foggia 47; Lecce 46; Juve Stabia 44; Cosenza e Virtus Francavilla 36; Fidelis Andria e Fondi (-1) 31; Casertana (-2) 30; Catania (-7) e Siracusa 29; Monopoli 28; Messina e Paganese 24; Akragas, Reggina e Taranto 21; Catanzaro 18; Melfi (-1) 17; Vibonese 15.

Fonte – Sport.repubblica.it

Facebook Comments

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ludovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Amici ….io dopo aver visto questo Foggia mi sono chiesto perché non siamo in testa con 5 punti minimo di vantaggio sulla seconda….. Non siamo stati una squadra da lega pro…ma la cosa che bisogna sottolineare è che a parte Deli era un FG “vecchio” quello sceso in campo oggi. Martinelli irriconoscibile, Agazzi un fenomeno, Coletti di una sicurezza mai vista, Rubin da alta serie A…. Adesso il Catanzaro deve fermare il Lecce e si materializzera’ il week end calcistico perfetto. Stratosferico l’impatto di Di Piazza sulla partita. Grandissima la personalità di Mazzeo. Deli molto bravo tecnicamente mi sembra che… Leggi altro »