Verso Taranto-Foggia: Davide sfida Golia. Debutto per Ciullo sulla panchina ionica

Tempo di lettura: 2 minuti

Derby dal sapore antico quello che andrà in scenda domani alle ore 14.30 allo stadio “Iacovone” e che vedrà contrapposti il Taranto e il Foggia. Infatti, sarà l’incontro numero 66 tra le due compagine, considerando le sole partite di campionato, e per la 33esima volta si giocherà a Taranto. Una contesa che potremmo sintetizzare in una vera e propria sfida tra Davide e Golia, alla luce della distanza di punti tra le due squadre, che al momento è di 29: da un lato c’è il super-Foggia che proprio nell’ultima giornata (complici le sconfitte di Lecce e Matera) è riuscito dopo una lunga rincorsa a issarsi al primo posto in solitario a quota 50; dall’altro lato, invece, troviamo il “depresso” Taranto: i rossoblù, dal canto loro, occupano al momento la quintultima posizione (in compagnia di Akragas e Catanzaro) con 21 punti e non vincono da 6 partite, in cui hanno totalizzato 3 punti, frutto di 3 pareggi e altrettante sconfitte. Un cammino tutt’altro che idilliaco, che ha costretto la società al cambio allenatore (il terzo o se vogliamo il quarto stagionale, considerando l’esperienza in solitario di Propseri). Ora a guidare gli ionici c’è Salvatore Ciullo, un abitué di Puglia, che ritorna in sella dopo più di un anno di inattivita, dopo l’esperienza poco felice della scorsa stagione con la Juve Stabia. Per il trainer salentino subito un debutto da “urlo” forse il peggio che potesse capitare, anche perché i satanellii vivono un momento positivo, considerando che dopo l’inattesa sconfitta interna contro il Fondi del 6 dicembre, hanno ottenuto 7 vittorie nelle ultime 8 partite, le ultime quattro consecutive.

QUI TARANTO: Ciullo recupera Nigro, Stendardo e Sampietro, assenti per infortunio nell’ultima gara contro la Fidelis Andria, ma perde Som che non è stato nemmeno convocato. Si rivede anche Paolucci rientrante dalla squalifica. Niente da fare per Cobelli, ancora indisponibile causa mancato rilascio del transfer. Per la gara di domani il neo tecnico dovrebbe proporre un offensivo 4-3-3 con Magnaghi, Potenza e Viola di punta. In difesa difficile l’utilizzo di Stendardo dal primo minuto, anche perché non ancora al 100%, probabile quindi la conferma di Magri al centro con dirottamento di Pambianchi a sinistra.

QUI FOGGIA: Nel Foggia ci sarà Matteo Rubin: l’ex Torino, nonostante qualche problema muscolare avvertito in settimana,figura nell’elenco dei convocati, ovviamente per un suo utilizzo da titolare si deciderà nella giornata di domani. Non saranno invece della partita Angelo, Empereur e Faber. Rispetto all’ultima gara contro il Messina di una settimana fa ci saranno delle variazioni: a centrocampo si dovrebbe rivedere dal primo minuto Vacca, con Agazzi pronto a lasciargli il posto, mentre in attacco Sarno dovrebbe riprendersi il posto da titolare a scapito di Sainz Maza.

La gara sarà arbitrata dal sig. Francesco Guccini della sezione di Albano Laziale, coadiuvato dagli assistenti i sigg. Antonello Mangino e Antonio Santoro, entrambi della sezione di Roma.

Ricordiamo che domani potrete seguire il LIVE MATCH di Taranto-Foggia sul sito di TuttoLegaPro.com, con collegamenti a partire dalle ore 14.00. A fine gara, invece, vi sarà il classico appuntamento con i Top & Flop.

Fonte – Tuttolegapro.com

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di