Stroppa: “Voglio la vittoria, come arriverà non m’interessa”

E’ intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, a due giorni dalla trasferta dei rossoneri in casa dell’Akragas. Queste le sue parole:

Al di là dei tanti gol che facciamo adesso, la responsabilità nostra è sempre la stessa. E’ quella di restare davanti, di rosicchiare più punti alle altre e guardare soprattutto a noi stessi. E’ una partita ovviamente da vincere. Abbiamo detto spesso che passa tutto da queste gare più abbordabili. Dopo Matera ovviamente ho delle certezze in più, ma non avevo dubbi su questo.

RUOLI – Quando a livello numerico sei in difficoltà, si possono adattare giocatori anche fuori ruolo. Come terzino sinistro, che è un ruolo che va un po’ fuori dalla normalità, si potrebbe adattare Empereur, che è un mancino e potrebbe farlo in maniera naturale. Ma Loiacono che è un destro, oltretutto centrale, adattato a sinistra ha fatto quella partita contro il Matera e non si può far altro che fargli i complimenti. La nostra forza è sempre ‘chi merita, gioca’. Chi non merita deve cercare di guadagnarsi il posto. Gerbo può essere secondo me un terzino destro incredibile, però visto che può giocare a metà campo, lo sposterò lì.

AVVERSARIO – Quella di sabato è una gara importantissima, perché arriviamo da una trasferta non fatta nel modo giusto. E’ importante affrontarla e adattarsi subito al campo, e a tanti fattori. Prima ci adattiamo e meglio è. E’ una partita insidiosa, però abbiamo la giusta mentalità per affrontarla in questo momento. L’Akragas ha perso a Catanzaro forse anche non meritando, è una squadra che fa della fase difensiva la propria forza. Si sacrificano tutti, e quando recuperano palla, verticalizzano subito sulle due punte. Sono temibili nelle transizioni, sia positive che negative. Ha perso giocatori importantissimi come Salandria, Zanini, Marino, ma resta una squadra che ha qualità.

CONDIZIONE – Maza è recuperato al 100%, così come Agnelli. Rubin ha fatto dei passi avanti ma lo valuto domani o sabato. Oggi ha fatto tutto l’allenamento, può essere recuperabile. Tutti disponibili tranne Angelo. La rosa è quasi al completo. Faber? Purtroppo si allena in maniera alternata, perché ha sempre qualche acciacco. Probabilmente anche a livello psicologico ha subito il contraccolpo dal Sudamerica all’Italia. Noi lo aspettiamo perché fa intravedere delle qualità importanti. Mi dispiace che non sia mai stato a disposizione per molto tempo. Empereur? Rispetto ai compagni è molto indietro, perché la squadra fisicamente è cresciuta tanto. Ha bisogno di lavorare, e quando sarà al pari degli altri lo valuteremo.

FORMAZIONE – Diciamo che le cose bene o male sono abbastanza definite. I rientri di Maza e Rubin mi possono far pensare. In mezzo al campo potrei far rifiatare qualcuno. Ho delle potenziali scelte diverse da adottare. Per quello che riguarda l’aspetto tattico, non voglio inventare niente. Stiamo provando di volta in volta un nuovo sistema di gioco, e potrebbe essere un’alternativa sia dall’inizio che a partita in corso. E questo credo sia sinonimo di ulteriore crescita della squadra. L’atteggiamento visto contro il Matera è stato una strategia, tenendo conto dell’avversario. Non si può sempre pensare di fare la partita nella metà campo avversaria. Se avessimo tentato la stessa partita 5 mesi fa, non so come sarebbe finita. Invece ora siamo cresciuti molto a livello atletico.

ARRIVARE AL RISULTATO – Io voglio pensare solo a migliorare. Dobbiamo avere la cattiveria, la determinazione di portare a casa il risultato. Come arriverà non mi interessa. Tutto dipenderà dal sacrificio, dall’attenzione, dalle qualità tecniche della squadra. Ma parte tutto dalla testa. La comunicazione con i ragazzi c’è sempre stata. Dico una cosa un po’ forzata, ma io potrei anche non stare in panchina, perché i ragazzi sanno quello che devono fare. Lo si è visto contro il Matera che c’è comunicazione, non si portava a casa se non ci fosse stata comunicazione.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Commenti

commenti

4
Lascia un commento

Please Login to comment
2 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
fabioLudovico Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Bravo Stroppa le parole sono quelle giuste e peraltro la dialettica convincente l’hai sempre avuta, però sabato contano i fatti.
Speriamo. Sulla carta non c’è partita……Poi il Lecce deve incontrare quel vecchio marpione di Campilongo….. e non si sa mai
Certo che, se vinciamo con il Matera e perdiamo con il Taranto….o vinciamo con lo Stabbia e perdiamo con l’Akragas ….non avremo fatto un beato nulla…..
Quindi Occhio…… perchè i punti regalati a Paganese, Reggina, Casertana e Akragas ancora pesano come macigni sul nostro groppone.
E le sconfitte di Taranto e con il Fondi, mai e poi mai, troveranno giustizia per il popolo rossonero.

fabio
Membro

Ma chi è questo: Parola, il nuovo centravanti del foggia Ludovico? Credi che ad agrigento segnerà un paio di reti? Bhooo, io ricordo di aver sentito un centravanti Parola… vuoi vedere che questo parola che dice ludovico è il figlio? … Ma vattinnnn Ludovico vaaaaaaa per vincere le parite ci vogliono i fatti e non le parole… che io sappia non ho mai visto segnare una rete con “intervista” Seguo i tuoi post e sei l’unico o uno dei pochi che usa la testa. Con le parole non si vince niente a prescindere da chi le dice. Se vuoi ti… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

Fabio non ho ben capito se il tuo vuol essere un attestato di stima o esattamente il contrario…..trovo però il tuo pessimismo nostalgico abbastanza anacronistico rispetto ai tempi che viviamo. Io, Tu, Noi, non possiamo cambiare il passato, che gloriosamente ha caratterizzato un periodo memorabile della nostra storia, ma possiamo provare a migliorare il futuro. Se, come dici, mi leggi da un po’, saprai che il mio motto è che allenatori e giocatori passano sempre, ma chi resta immutato nel tempo, siamo noi tifosi, unici, stoici e sempre protagonisti anche nei momenti tristi. In questo nostro tempo, abbiamo la fortuna… Leggi altro »

fabio
Membro

Di stima.