Il Matera sbaglia due rigori e segna con Casoli: Ancona sconfitta 1-0

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Ancona cerca di dimenticare le amarezze del campionato nella gara di andata delle semifinali di Coppa Italia Lega Pro, fissata per qyesto pomeriggio alle 14,30 a Matera. L’appuntamento verrà interpretato come utile verifica in vista del derby da dentro o fuori di domenica contro il Fano e mister Pagliari lo utilizzerà per sperimentare soluzioni alternative.

Il tecnico tolentinate disegnerà un’inedita linea difensiva a cinque, guidata tra i pali da Anacoura, in cui Vitiello verrà adattato come regista arretrato. I marcatori saranno Ricci e Cacioli, mentre Daffara e Forgacs (di nuovo preferito all’oggetto misterioso Nicolao) dovranno garantire copertura e spinta sulle corsie laterali. A centrocampo giocheranno titolari Gelonese e Bambozzi che agiranno da interni con Zampa delegato alla costruzione della manovra. In attacco verrà provato per la prima volta il tandem Momentè-Paolucci perché Del Sante, afflitto da un fastidio al ginocchio, non è stato convocato insieme agli altri infortunati Barilaro, Kostadinovic, Samb e Bariti. Sull’altra sponda, Auteri dovrà invece rinunciare a Bifulco e Carretta, che hanno ricevuto una prognosi di trenta giorni dopo l’aggressione subita domenica da un gruppo di esagitati, oltre a Infantino, Sartore, De Franco e Papini, out per problemi fisici.

MATERA-ANCONA 1-0

Queste le formazioni scese in campo.

MATERA (3-4-3): Tozzo; Ingrosso, Bertoncini, Gigli; Meola, Iannini, Armellino, Armeno; Negro, Lanini, Strambelli. A disposizione: D’Egidio, Biscarini, Mattera, De Franco, Scognamillo, Casoli, Di Lorenzo, Salandria, Dammacco. Allenatore: Auteri

ANCONA (5-3-2): Anacoura; Daffara, Ricci, Vitiello, Cacioli, Forgacs; Gelonese, Zampa, Bambozzi; Momentè, Paolucci. A disposizione: Scuffia, Bartoli, Di Dio, Nicolao, Agyei, Djuric, Frediani, Voltan, Mancini, Ascani. Allenatore: Pagliari.

Rei bianche all’intervallo a Matera con l’Ancona che ha contenuto bene le folate dei padroni di casa che non sono andati oltre uno sterile predominio territoriale. Due chance per i lucani: la prima con un colpo di testa di Iannini, la seconda con lo stesso attaccante che si procurava un calcio di rigore (fallo di Zampa) ma con Negro che però dagli undici metri tirava fuori.

Stesso copione in avvio di ripresa con il Matera in avanti e i biancorossi che provano a contenere: al 52′ però  il direttore di gara per un fallo di mano di Bambozzi. Dagli undici metri va Strambozzi ma Anacoura lo ipnotizza e respinge il tiro. Secondo penalty sbagliato dai padroni di casa, risultato ancora fermo sullo 0-0.

Ma la difesa dei dorici capitola al 75′: Casoli batte il numero 1 Anacoura con una bordata di sinistro che si infila sotto l’incrocio dei pali. A un quarto d’ora dalla fine Matera-Ancona 1-0 e risultato che non cambia più nonostante il Matera cerchi con insistenza il gol del raddoppio. Discorso aperto, tutto si deciderà nella gara di ritorno al Del Conero.

Fonte – Corriereadriatico.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di