Delio Rossi: “Chi la spunterà tra Foggia e giallorossi avrà un piede in B”

Tempo di lettura: 2 minuti

Ex tecnico di entrambe le compagini, Delio Rossi ritiene che l’incontro di domenica indirizzerà pesantemente l’esito del torneo.

Avrà un sapore del tutto particolare la gara tra Foggia e Lecce, in programma nel prossimo turno, per Delio Rossi. L’ex allenatore di Bologna e Sampdoria, infatti, fu calciatore dei rossoneri dal 1981 al ’87 con 127 presenze condite da tre gol; in seguito, dal ’91 al ’93, guidò la Primavera e nel 1995/96, in B, fu al comando della prima squadra. Col Lecce, invece, fu allenatore dal 2002 al 2004, con una promozione in massima serie e una salvezza in A. “Foggia-Lecce – afferma – è un derby che meriterebbe quanto meno il palcoscenico della B. Entrambe le piazze hanno poco a che spartire con la Lega Pro. Purtroppo, invece, da qualche anno è questa la serie nella quale sgomitano rossoneri e giallorossi, che non sono ancora riusciti a risalire tra i cadetti. Stante la situazione di classifica, la stagione in corso sembrerebbe quella giusta per una delle due pugliesi”.

“Non sarà una gara come le altre – aggiunge Delio Rossi – la classifica dice chiaramente che si tratta di un incontro al vertice che potrebbe indirizzare l’esito del torneo. A questo si aggiunga che c’è una sfida di campanile molto sentita su entrambe le sponde, anche perché nelle due annate precedenti i due schieramenti sono stati rivali nelle alte sfere della graduatoria e in una semifinale dei playoff”.

Secondo Delio Rossi, chi la spunterà scapperà verso la promozione diretta: “Solo il pareggio lascerebbe del tutto immutata la situazione. Se invece il match si concludesse con la vittoria dei salentini o dei dauni, il risultato favorevole darebbe grande slancio alla formazione che lo avrà ottenuto, accrescendone le chance di restare sino in fondo in vetta alla classifica. Questo varrebbe ancora di più nel caso in cui i tre punti dovessero andare ai rossoneri, che balzerebbero a +4, consolidando la leadership. Tenuto conto del fatto che poi mancheranno otto turni alla conclusione, il campionato non sarebbe da considerare chiuso”.

Fonte – Salentosport.net

Lascia un commento

3
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
0 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
EnzoLudovicoMax Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Max
Membro
Max

Grazie Delio ma saremo noi a vincere la gara e a proiettarci in serie B. E’ l’anno nostro. Forza Foggia

Ludovico
Membro
Ludovico

La partita è fondamentale soprattutto per noi che non dobbiamo sbagliare… In tutti gli altri casi ci complicheremmo non di poco la vita, visto che, calendario alla mano, non ci sono squadre che dopo Foggia potranno dare un significativo fastidio al Lecce….comprese Stabbia e Matera che, sono convinto, non faranno grande resistenza. Farei piuttosto maggiore affidamento alle trasferte che i salentini faranno a Cosenza e Pagani contro squadre che giocano per consolidare un posto nei play off e che pertanto potrebbero, almeno potenzialmente, non fare sconti al Lecce. Per il resto il calendario è in discesa, a differenza nostra che… Leggi altro »

Enzo
Membro

Secondo me qst gara è molto fondamentale ma nn da avere un passo in b,il campionato è lungo e poi nn sono d accordo qnd si dice ke il calendario del Lecce è più abbordabile del fg…Matera e Juve Stabia devono classificarsi meglio X i play off e nn regaleranno nulla al Lecce…