Catania, ambizioni play off irreali a meno di sorpresa contro il Foggia

catania
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Calcio Catania perde anche a Pagani e sprofonda al dodicesimo posto in classifica, scavalcato proprio dalla Paganese. I play off paiono allontanarsi, sebbene restino a un solo punto. A far dilatare la distanza, almeno all’apparenza, è la prospettiva sempre più inverosimile che i rossazzurri possano essere protagonisti degli spareggi anche qualora dovessero agguantarli all’ultimo istante. Prende invece corpo la candidatura del Siracusa, che consolida la sesta posizione. Quella in cui, fino a tre giornate fa, si trovava proprio il Catania.

Il responso nudo, crudo e amaro del più recente turno di campionato ratifica la pochezza tecnica e caratteriale dei calciatori del Catania. Oltre all’assoluta inconsistenza dei proclami di riscatto e pieni di ambizioni ascoltati finora. Valgono esattamente zero, come i punti racimolati dagli etnei nelle ultime tre avvilenti gare. La Paganese ringrazia e superando il Catania, nel risultato e anche in classifica, aggancia un punto sopra agli etnei il Fondi. I laziali vengono battuti in dalla Casertana e restano a occupare l’ultimo posto utile in ottica play off.

In zona play off il Francavilla quinto perde in casa col Melfi, che infila la terza vittoria di fila. Il Siracusa vince ad Andria ed è sesto con appena un punto meno dei pugliesi. Vince la Juve Stabia a Cosenza, mentre il Matera scivola sorprendentemente ad Agrigento. Il Siracusa si trova quattro punti sopra le due dirette inseguitrici, Andria e Cosenza. In ottica promozione diretta in B il Foggia travolge il Lecce e si lancia, a quattro punti di vantaggio dai salentini, nella volata finale. I rossoneri saranno in scena domenica al Massimino contro un Catania indecifrabile ed in balia degli eventi.

Nota di merito al Messina che batte bene il Taranto e guadagna tre punti salvezza. A segno l’ex rossazzurro Anastasi e in grande spolvero anche l’altro ex Catania, Da Silva. Bene i giallorossi, col tecnico Lucarelli che adesso pare avere alle spalle una società presente e nelle mani un undici titolare mai domo. Pare invece che l’ennesimo campionato disastroso del Catania possa essere consegnato alla triste storia degli ultimi anni. Salvo imprevedibili sorprese, magari proprio domenica contro il Foggia, un altro fascicolo sarà aggiunto all’archivio dei rimpianti, accompagnato dall’amarezza delle migliaia di innamorati rossazzurri a cui da tempo pare sia stato levato il diritto ai sogni.

Fonte – Mondocatania.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di