Catania, la peggior crisi degli ultimi due anni. Crolla pure la difesa

Tempo di lettura: 2 minuti

La sconfitta per 2-1 rimediata dal Calcio Catania contro la Paganese, in trasferta, certifica e aggrava il momento di difficoltà profonda attraversato dall’undici etneo.

Rendimento flop
Nelle ultime sei partite il Catania ha vinto una sola volta e totalizzato quattro punti. Sono arrivate quattro sconfitte, un pareggio e la vittoria in trasferta contro il Messina. I rossazzurri, insieme all’Andria e alla Vibonese, sono la terza peggiore formazione del girone C di Lega Pro per quanto attiene alle ultime cinque giornate.

Record di sconfitte
Il Catania non perdeva tre partite di fila dal gennaio del 2016, quando disputava il campionato di serie B che terminò col caso Treni del gol. A cavallo tra il vecchio e il nuovo anno, i rossazzurri persero contro Cittadella e Carpi (in casa), quindi furono battuti anche dal Lanciano alla prima gara del girone di ritorno, che fu pure la prima di Dario Marcolin alla guida dei rossazzurri. Seguirono due vittorie consecutive. La serie peggiore registrata più di recente sono le sei sconfitte consecutive che fecero precipitare le speranze di salvezza del Catania nella serie A del 2015. I rossazzurri persero, di fila, contro Sassuolo, Juventus, Napoli, Udinese, Torino e Milan.

Classifica
In tre sole giornate, il Catania è scivolato giù dal sesto posto conquistato grazie al successo in rimonta sul campo del Messina. È stato quello il punto più alto raggiunto dalla squadra durante tutti e due i campionati trascorsi consecutivamente in Lega Pro. Dopo tre sconfitte consecutive, la classifica vede il Catania dodicesimo, scavalcato dalla Paganese e fuori dai play off seppure per un solo punto.

Difesa in crisi
Da quattro gare consecutive la difesa del Catania subisce almeno una rete. Anche in questo caso si tratta del peggior rendimento stagionale. I rossazzurri vengono raggiunti dall’Andria al secondo posto in classifica per squadra col minor numero di reti subite.

Astinenza dei bomber
Sia Pozzebon che Tavares, a Pagani, hanno sprecato ognuno un’occasione davanti al portiere avversario. I due attaccanti rossazzurri sono in astinenza da gol su azione da parecchio ormai. Tavares segnò la sua prima rete in Catania-Reggina 3-1, sua gara d’esordio datata 29 gennaio. Pozzebon ha segnato due reti in rossazzurra, una contro il Matera, un’altra contro la Reggina.

Si sblocca Di Grazia
Andrea Di Grazia segna la sua sesta rete stagionale con la maglia del Catania. L’attaccante rossazzurro si sblocca dopo circa cinque mesi di astinenza dal gol. L’ultimo aveva fatto parte della tripletta messa a segno contro il Messina nella sfida di andata, al Massimino. Il miglior marcatore rossazzurro resta, con sette reti all’attivo, Andrea Mazzarani.

Fonte e foto Mondocatania.com

Lascia un commento

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ludovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Questa è la tattica del “chiagne e fotte” di campana genesi a cui il siculo medio si è adatto per osmosi… ….. la conosciamo mooolto bene. L’avversario che lamenta i suoi mali, le sue depressioni e suoi limiti all’apparenza insuperabili……in realtà cova il desiderio della famosa “cianchetta alla capolista” che fà risorgere e gonfiare il petto al grido del “siamo più forti noi”…. L’etneo che si lamenta della propria squadra è credibile quanto un elefante che dice di saper sciare…. Probabilmente dietro lo striscione di protesta, che esporrà al Massimino, nasconde la bandiera rosazzura che spera di sventolare freneticamente a… Leggi altro »