Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari

Tempo di lettura: 1 minuto

In Lega Pro la vera regina dei tre gironi è al Sud. Complimenti al Foggia che in un girone difficile sta ottenendo un risultato storico. Non è facile restare bruciati dalla finale play off con il Pisa e ripartire con forza e fermezza per riprendersi la serie B. La vittoria sul Lecce e quella di ieri a Catania sono due pietre tombali sui sogni di gloria dei salentini. Nella vita spesso non c’è la controprova, nel calcio invece sì. A distanza di quasi un anno Foggia ha dato una risposta. Il vero segreto di quel Foggia non era De Zerbi ma è il Direttore Di Bari. La coppia funzionava, poi quando è scoppiata la proprietà ha fatto la scelta più giusta. Via De Zerbi che sembrava l’autore del miracolo e avanti con il Direttore. Inizialmente sembrava follia perché gli onori erano tutti per De Zerbi, invece il campo ha detto che De Zerbi ha ancora una certa esperienza da maturare mentre Di Bari è pronto per il grande salto. Palermo è stata la scelta più sbagliata per De Zerbi, allenatore giovane con grandi idee ma che ancora necessita di una certa esperienza da maturare sul campo, mentre il Direttore Di Bari non ha mai perso il controllo del suo Foggia. Complimenti anche a Stroppa che ha saputo resistere quando le cose non andavano benissimo e ha riconquistato una vetta che oggi è preziosa come l’oro.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento

7
Lascia un commento

Please Login to comment
5 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
foggianofoggianomaurizio67Ludovico Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Voglio augurare un grande buongiorno al popolo rossonero festante. Oggi non vi dirò io l’avevo o io l’avevo scritto…..il Foggia sbanca Catania per la prima volta nella storia e aggiunge un ulteriore tassello mancante alla sua già gloriosa storia. E già questa dovrebbe costituire notizia da prima pagina a caratteri cubitali. Sorvolerò su questo, sorvolerò sul fatto che come dicevo da Settembre, la processione si vede quando si ritira, sorvolerò sul fatto che abbiamo concesso, ad un Catania provato nel corpo e nella mente, la possibilità di pareggiare quando avremmo potuto chiuderla prima, se solo l’individualismo di alcuni fosse stato… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

Nonostante continuiamo a presidiare il +4 e nonostante il risultato “storico” di Catania, ho letto molti commenti sul singolo giocatore che trovo distonici rispetto alla realtà che stiamo vivendo. Io credo, e spero di rimbalzarvi anche l’umiltà con cui vi trasferisco il messaggio, che non possiamo ritenere giocatori come Agnelli non degni di indossare la maglia o rappresentare per limiti tecnici il Foggia calcio….. Si commette un grande errore storico. Perchè al di là delle capacità tecniche del singolo, le dinamiche psicologiche che intervengono nel raggiungimento di un risultato sono molte di più di quelle che emergono dai 90 minuti… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

E’ stato argomento di discussione settimanale.
Matteo Di Piazza è il miglior giocatore che possiamo schierare sulla sinistra offensiva.
Le alternative, perquanto valide, hanno pericolosità ed efficacia inferiore rispetto al primo.
Il buon Matteo però, rimane un cavallone che quando ha palla vede però solo sè stesso.
Perde il senso della squadra e cerca solo la porta che, purtroppo, non vede sempre con lucidità, sbagliando anche clamorosamente.
Ieri ha cercato di fare cose con elevatissimo coefficente di difficoltà, mentre con un passaggio più semplice ed “illuminato” a Mazzeo, ci avrebbe permesso di chiudere molto prima la disfida sicula.

maurizio67
Membro
maurizio67

Ludovico, condivido pienamente il discorso su Agnelli.
Per la verità, anche Mazzeo sul finale di partita, avrebbe potuto servire Di Piazza invece di cercare la conclusione.
Di Piazza e Chirico ieri hanno fatto una lavoro fantastico di contenimento, dando una mano al centrocampo.
Ieri abbiamo vinto a Catania per la prima volta nella storia del calcio e in una fase del campionato che definire decisiva è riduttivo!!!
Bene, rallegriamoci per un paio d’ore e poi sotto con la Paganese!!!

Ludovico
Membro
Ludovico

Maurizio, saggio amico mio, se permetti a Mazzeo gli potevano anche un po’ girare le p.a.l.l.e…..ma come ? Cavallone non gli ha passato un palla…. quando ha avuto anche lui l’opportunità ha tirato !!!
E’ per questo che ti dico che la mentalità egoistica è sempre fine a sé stessa …e non porta a nessuna utilità di squadra.
Ieri se non ci fossero stati i paratoni di Guarna il cetriolo al 90mo poteva arrivare come sorpresa nell’uovo di Pasqua….. e sarebbe stata una beffa…

Ludovico
Membro
Ludovico

Vincenzo, caro amico mio, io sono seduto con tutta la famiglia Bacchieri e con tutti soci, in prima fila in cattedrale e ci stiamo scrollando la tanta polvere accumulata in tanti anni di speranze svanite.. Sette partite, sette finali, tre in casa, quattro fuori. Paganese, Reggina e Melfi alla Zak devono venire con l’elemetto (Gattuso dixit)…. perché se poco poco, scendiamo leggermente deconcentrati ci penserà l’urlo della Zaccheria e scuotere gli animi e le coscienze. Lì la tifoseria presidierà una prestazione che non potrà che essere suntuosa. Paganese, Reggina e Melfi i punti salvezza devono calcolare di farli altrove non… Leggi altro »

foggianofoggiano
Membro
foggianofoggiano

Il grande merito di queste due stagioni va ai Sannella che hanno messo la PILA, con i portafogli pieni sicuramente è piu facile fare mercato. Cmq bravo a di bari, adesso concentriamoci sulle ultime di campionato che sono da giocare a sangue. Poi per quanto riguarda i complimenti se ne riparlerà a fine stagione. Di bari dovrà piazzare gli oltre 40 giocatori (QUARANTA!!!!!) che sono in rosa, che sono parcheggiati a dx e sx a carico nostro e che ci ritroviamo per sua scelta. UN ENORMITA’ PER LA CATEGORIA!!!
BUON PRIMO POSTO A TUTTI!!!