Foggia, Mazzeo: “Bisogna essere sereni”

Tempo di lettura: 2 minuti

Ha parlato questo pomeriggio in conferenza stampa il capocannoniere del girone C di Lega Pro e bomber del Foggia Fabio Mazzeo, ecco le sue parole:

CAPOCANNONIERE: “La cosa importante è il primato, se c’è qualcosa in più è grazie ai miei compagni, quando si gioca con gente forte è più facile fare gol, diciamo che i gol sono di tutti e devo ringraziare loro”.

MERITI: “Se ha scelto tre capocannonieri su tre vuol dire che è bravo, ma voglio ribadire ancora i meriti dei miei compagni perché da solo è difficile segnare”.

CONVINZIONE DEL GRUPPO: “Noi da un anno a questa parte pensiamo solo a noi stessi, è normale che a fine partita si guardi la classifica, ma ribadisco che bisogna pensare a noi stessi e andare avanti per la nostra strada, siamo già con la testa alla Reggina, perché dobbiamo vincere anche questa partita”

NUMERI E RECORD: “La mia stagione è come quella di tutti, una stagione straordinaria, sia come media punti, come media gol personale, come gioco, creiamo tanto e secondo me potremmo fare ancora di più, non mi sento assolutamente l’uomo immagine della squadra, anzi, penso che senza i miei compagni non avrei fatto meglio, con giocatori forti è più facile fare gol”.

SVOLTA: “Ci è servito tempo per conoscerci meglio, avevo bisogno di tempo per capire meglio i dettami dell’allenatore, abbiamo capito che dovevamo trovare un modo più concreto per portare i risultati a casa, adesso raggiunto una grande solidità che potenzialmente potremmo ancora migliorare”.

-6 PUNTI DALLA VITTORIA: “Bisogna essere sereni, perché questo è un momento bello e i momenti belli devono durare, siamo concentrati a prenderci i tre punti con la Reggina, poi faremo i conti a fine partita, dobbiamo pensare gara per gara”.

ASSENZA: “Dispiace esser stato due mesi fuori, non mi è mai capitato di stare fuori così tanto tempo, in quel periodo mi ha sostituito Enzo (Sarno, ndr) che anche se giocava fuori ruolo ha dato il massimo, in quel periodo ci ha trascinati con i suoi gol”.

SIMILITUDINI: “Questa squadra è diversa dalle altre in cui ho giocato, l’unica similitudine è la compattezza del gruppo che è una caratteristica imprescindibile per vincere il campionato”.

SETTIMANA: “Siamo sereni, dobbiamo affrontare questa partita come le altre, portando i tre punti a casa, a fine partita potremo fare calcoli più precisi”.

REGGINA: “E’ una partita difficile come le altre, dobbiamo essere bravi a sbloccarla subito, perché verranno quì molto coperti”.

PREPARAZIONE DELLE ULTIME 4 GARE: “Per me non cambia niente, vanno preparate come le altre, con la massima concentrazione e con l’impegno avuto fino ad adesso”.

Il TIFO: “Per un calciatore è la cosa più bella che possa esserci, anche se non abbiamo niente da festeggiare”.

INTELLIGENZA CALCISTICA: “Mi è maturata con esperienza degli anni e con i ruoli che ho ricoperto in carriera, perché ho ricoperto quasi tutti i ruoli dell’attacco e imparando da ogni errore si riesce a maturare”.

GOL PIU’ BELLO E IMPORTANTE?: “Il gol più bello che ho fatto forse è quello con la Paganese, il più importante quello con la Casertana, perché non riuscivamo a sbloccare la gara, oppure il rigore con la Juve Stabia”.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di