Foggia, pres. Fares: “La promozione è stata la vittoria di tutti. Un applauso anche ai tifosi”

All’interno della trasmissione ABC Del Calcio, in onda ogni lunedì dalle 19:00 alle 20:30 sul canale 897 di Sky, è intervenuto il presidente del Foggia Lucio Fares, che ha analizzato la stagione dei pugliesi partendo dall’estate scorsa fino poi ad arrivare all’agognata promozione in Cadetteria:

“Non è stato semplice, anche perché c’è stato un momento in cui abbiamo anche un po’ navigato controvento, tutti sanno a esempio dell’episodio dell’esonero di De Zerbi ad agosto e l’arrivo di Stroppa che ha trovato una squadra già fatta e ha dovuto sostituire un tecnico molto amato da tutti, quindi va a tutti un plauso per la collaborazione che hanno dato per raggiungere questo obiettivo. E’ la vittoria di tutti, del mister in primis ma anche dei ragazzi e di tutti i collaboratori che hanno reso possibile il tutto”.

Parlando invece della grande festa che c’è stata a Foggia al rientro della squadra da Fondi: “Sappiamo di avere, sia nel tifo organizzato che nei tifosi in generale, una forza incredibile, sono loro che ci hanno dato la forza di continuare e a fare le cose nel migliore dei modi con determinazione, questa è una piazza che ha numeri che difficilmente si riscontrano in Serie B e alle volte anche in Serie A. Dalle macerie della finalissima persa con il Pisa l’anno scorso non era facile ripartire, soprattutto perché il campionato aveva alzato il livello di difficoltà, ma la simbiosi con la città ci ha proprio aiutato”.

Prosegue poi: “Un particolare ringraziamento va fatto ai fratelli Sannella e a Massimo Curci, anche grazie a loro abbiamo potuto fare un campionato di vertice nonostante si fosse partiti con grande difficoltà, a partire dal cambio di allenatore fino poi ad arrivare alle quattro gare a porte chiuse. La ferita dell’anno scorso era dura da riemarginare, ma i ragazzi hanno poi vissuto la maglia come una seconda pelle: siamo stati più forti di tutto e di tutti, i punti conquistati ne sono stati la dimostrazione”.

Chiude parlando del momento chiave della stagione, la vittoria sul Lecce che ha poi dato il giusto sprint ai Satanelli: “Dal punto di vista mentale il Lecce è crollato a quel momento, e nel calcio, oltre le doti tecniche, conta molto la testa. Sia i salentini che il Matera, ma metto anche la Juve Stabia, sono squadre dall’alto tasso tecnico, ma mentalmente noi abbiamo avuto quel qualcosa in più, e la sfida contro i giallorossi è stato lo spartiacque di un campionato molto difficile”.

Fonte – Tuttolegapro.com

Commenti

commenti

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ludovico Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Di Bari portati avanti il lavoro e inizia a studiare……In primis, tratteniamo Giovannino e i suoi collaboratori/preparatori perchè sono il top.