Venezia, c’è una Supercoppa da alzare. Già 1600 biglietti venduti

Battere il Foggia e riportare la Supercoppa in Veneto, impresa riuscita solo al Treviso e fallita da Portogruaro e Cittadella. Sarà il terzo traguardo della sua annata d’oro quello che il Venezia proverà a tagliare dopodomani al Penzo (ore 16.30) contro il Foggia, nei 90′ che (essendo già eliminata con due sconfitte la Cremonese) metteranno in palio la Supercoppa di Lega Pro. Un trofeo, quello in palio tra le squadre neopromosse in serie B, che nelle 17 edizioni sin qui disputate si è fermato una sola volta in Veneto: nella stagione 2002/03 quello centrato dal Treviso fu un vera colpaccio, poiché dopo aver perso 2-0 al Tenni i biancocelesti si imposero con lo stesso punteggio al Partenio di Avellino superando poi i campani per 9-8 ai rigori. Meno fortunati i colori granata, in primis quelli del Portogruaro che nel 2009/10 cadde sul 3-1 al Mecchia contro il Novara, ko vendicato con un vano successo per 3-2 al Piola; un anno fa, invece, il Cittadella perse 3-1 al Tombolato con la Spal che alzò il trofeo grazie al 4-1 rifilato al Benevento, battuto anche dai padovani per 4-2. Il Venezia sa di avere a disposizione solo la vittoria (poiché restando a pari punti la differenza reti premierebbe il Foggia), ma la determinazione non mancherà data la prospettiva di centrare quel triplete promozione in B, Coppa Italia e Supercoppa riuscito solo 5 anni fa allo Spezia dell’ex tecnico arancioneroverde Michele Serena. La squadra prosegue il lavoro al Taliercio agli ordini di un Pippo Inzaghi sicuramente carico, dopo aver festeggiato martedì sera a Milano con gli ex compagni del Milan il decennale dalla conquista della Champions League edizione 2007 (il 2-1 al Liverpool fu firmato proprio dal mister lagunare con una doppietta). Dal canto loro i giocatori arancioneroverdi sono chiamati a ritrovare per l’ultima volta la concentrazione, esaurito il tour di brindisi con i tifosi con la calorosa visita al club Alta Marea. Intanto la prevendita per Venezia-Foggia ha raggiunto quota 1600 biglietti, con 400 supporters in arrivo dalla Puglia per sostenere il team rossonero. L’acquisto prosegue nella sede societaria di Mestre (viale Ancona 43), agli sportelli Vela e su www.vivaticket.it.

Fonte – Veneziaunited.com

Commenti

commenti

7
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
francescodelvLudovicofabiomaurizio67 Recent comment authors
  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Ludovico
Membro
Ludovico

Andiamo ad alzare questa Supercoppa al Penzo e poi mettiamo da parte ansie da calciomercato e guardiamo con fiducia a questa società, questo DS e questo DG. Ci attende una grande campionato, da cui manchiamo da 19 anni che, con l’entusiasmo del noviziato, possiamo ugualmente determinare con il nostro modo di fare calcio. Non si è perseguita la serie B solo per fare una comparsata tra amici…… si va in B per dire la nostra con umiltà, ma anche con caparbietà. Come avrebbero suonato dichiarazioni altisonanti di ambizione a sicuri successi ? Solo come superbia gratuita…. E allora giusto che… Leggi altro »

fabio
Membro

….. E guardiamo pure quanto è bello questo mare. 🙂 . Da lunedi fine dei festeggiamenti e via alle svendite di fine anno altrimenti non si va da nessuna parte. Caro Ludo per scrivere nuove pagine di storia, secondo un mio modesto parere non le scrivi certo con questa rosa di giocatori attuali. Come dire: ringraziamo questi giocatori ma senza nessun credito di riconoscenza altrimenti i festeggiamenti continuano ancora per 6 mesi.. Dobbiamo guardare avanti ed avanti ci sono squadre tipo: bari, pescara, palermo, crotone o empoli, lo stesso venezia, cesena, ecc.ecc. e non certo squadre come il fondi, andria,… Leggi altro »

maurizio67
Membro
maurizio67

Vacca non ha le qualità per giocare in serie B????

fabio
Membro

Non ho detto che non ha le qualità. Non ha il fisico, come lo stesso agnelli. Naturalmente è un mio modo di vedere. Per il sig. Fasano di questi attaccanti che abbiamo adesso in rosa, si terrei solo matteo di piazza, naturalmente vendere e comprare altri con la stessa fame ….. non giocheremo più con la vibonese, melfi, akragas, monopoli ecc.ecc.

Ludovico
Membro
Ludovico

Esattamente francescodelv.
Guarna, Rubin, Coletti, Martinelli, Loiacono, Agnelli, Vacca. Deli, Agazzi, Gerbo, Chiricò, Sarno, Mazzeo….questi sono gli uomini.
13 nomi, 13 giocatori, 13 colonne.
Questa dev’essere la colonna vertebrale del nuovo Foggia su cui innestare i famosi 5/6 top player.
Blindiamo questi…. innestiamoli con giocatori di grande carattere e di grande caratura umano/professionale e i play off, anche in B, non saranno un miraggio.
E sorprenderemo il mondo.