Pescara-Foggia: Le Pagelle

pagelle
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Pescara di Zeman risveglia il Foggia da un dolce sonno e lo fa a suon di schiaffoni, inguardabile la fase difensiva dei rossoneri l’unico a salvare la faccia è il solo Chiricò che più volte impensierisce l’estremo difensore abbruzzese.

Guarna 4. Sono troppi cinque gol, è sembrato immobile fra i pali.

Gerbo 5. Realizza il gol della bandiera per il Foggia ma niente più, gioca fuori ruolo e in serie B queste scelte tattiche si pagano.

Rubin 4. Impalpabile la sua prova, inesistente la sua fase offensiva, praticamente nulla la fase difensiva.

Martinelli 4. Un suo disimpegno errato da il via libera alla goleada della squadra abruzzese.

Empereur 4. Oggi ha dimostrato che è stato un errore il suo acquisto lo scorso anno. Si fa sempre saltare dai suoi diretti avversari, venendo peraltro irriso. Le sue non presenze in campo della scorsa stagione avvalorano l’ipotesi del doppio investimento sbagliato.

Agazzi 5,5. Corre per tutta la gara da solo come un pazzo, ma nulla può visto anche lo scarso apporto dei suoi compagni di reparto.

Deli 5. Continuo lo stesso canovaccio dello scorso anno, fra le mura amiche è un giocatore devastante ma nelle gare in trasferta diventa un dilettante.

Agnelli 5. Come al solito da l’anima in campo ma in queste categorie non basta.

Fedato 4,5. Nel primo tempo viene ripreso più volte dal mister perchè dimentica la sua posizione in campo, esce giustamente nella ripresa.

Mazzeo 4. Il bomber rossonero ha le polveri bagnate e si vede, nel primo tempo si divora un gol davanti alla porta mandando il pallone addirittura in fallo laterale. Siamo sicuri che basteranno le sue reti per rimanere a galla e non riaffondare in Lega Pro? E se avessero ragione coloro che chiedevano la permanenza di Di Piazza?

Chiricò 6.E’ l’unica nota positiva per i satanelli anche se è molto impreciso quando va alla conclusione.

Floriano-Fedele-Beretta s.v

Stroppa 3. Ha il demerito di affrontare il Pescara a viso aperto e ne paga le conseguenze. Questa non è la Lega Pro e di fronte non c’era l’Akragas, con tutto il rispetto per i siciliani. Forse qualche palla va calciata in tribuna quando serve. Tutti i gol regalati agli avversari. Chissà se continuerà a fare eco a Di Bari quando lui dice: “Siamo a posto così”.

Redazione Foggialandia.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di