Foggia, Stroppa: “Mai più cali mentali come Pescara”

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, alla vigilia del match contro la Virtus Entella in programma domani sera allo stadio “Pino Zaccheria”. Queste le sue parole:

“Pescara? Da subito c’è stata la voglia di rifarsi, di scendere in campo nuovamente. Parlando con la squadra, ho captato questa voglia di riscatto. Nella partita di Pescara ci sono stati tanti spunti negativi, ma anche tanti spunti positivi. Bisogna migliorare ovviamente. Non credo di cambiare molto rispetto a quanto visto a Pescara, Vacca rientrerà. Tutti convocati. Calciomercato? Sono estremamente contento. Ogni giorno che passa, vedo la squadra crescere, e ho un’impressione veramente positiva anche per quelli che sono i nuovi. Temo la voglia di riscatto degli avversari, che hanno perso in casa in maniera netta. Noi abbiamo perso in trasferta, però sicuramente ci sarà anche da parte loro voglia di riscatto. Ci daranno pochi spazi, e come succede per la categoria, non dobbiamo concedergli occasioni soprattutto quando attacchiamo, come abbiamo fatto domenica concedendo qualche ripartenza gratuita. Questa squadra mi aveva abituato a dormire sonni tranquilli, sotto l’aspetto della determinazione. Abbiamo mollato a Pescara dopo il terzo gol, ed è una cosa che non succederà più, ha creato in me perplessità, ma credo che la squadra abbia già pagato e rotto il ghiaccio per quella che è stata la delusione. La squadra comunque ha mostrato alla grande il suo valore per il gioco espresso. Per me in difesa a Pescara abbiamo lavorato bene, non abbiamo lavorato bene invece in mezzo al campo. Coletti? E’ sereno, come tutti. Devo metterne in campo undici, capita che qualcuno resti fuori. Sarno? Fuori per caratteristiche fisiche, le sue doti tecniche non le ho mai messe in discussione. Volevo esterni di gamba, e da qui è nata la scelta di lasciarlo fuori lista. Formazione? Non ho dubbi, però non la dico. La squadra non ha bisogno di cose diverse, se non di migliorare l’aspetto dell’applicazione e della determinazione. I nuovi stanno crescendo tutti, magari ci sarà già domani la possibilità di vederli in campo da subito o a partita in corso. I titolari per me sono sempre quelli che mi danno più garanzie in funzione delle partite e degli allenamenti. Vacca ha leadership, ha capacità di lettura delle situazioni che pochi anni, quindi è un punto di riferimento oggi. Gerbo terzino? Sono molto soddisfatto, ma si può migliorare sicuramente. Calo fisico a Pescara? No, è un calo mentale. Ma sono sicuro che questo non succederà più. Camporese? E’ un giocatore che ha grande lettura, un giocatore che ci può dare una mano. E’ già utilizzabile. L’Entella ha acquistato tre giocatori nuovi, quindi potremo aspettarci qualcosa di diverso in campo. Noi in questo campionato comunque giocheremo per imporre il nostro gioco, questo non lo cambio”.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento

1
Lascia un commento

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
ValenciaFG Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Mister io la stimo e mi fido di lei pero la scelta di Empereur al posto di Coletti è rivelata un gravissimo errore. Poi non può dire che voleva estarni di gamba! E Sarno non ha le gambe? Non ha corsa? Gioco, qualità? Sarno è sicuramente superiore a Calderini, Floriano e Chirico. Fedato e Narciso devono dimostrare ancora di essere superiori a lui. La su scelta non è tecnica! A noi non ce la racconta, siamo amareggiati per il trattamento che avete riservato a quest’uomo e non riusciamo a comprenderlo se non lo spiegate chiaramente. Io sono dalla vostra parte… Leggi altro »