Gol, errori ed emozioni: all’Arechi Salernitana-Ternana finisce 3-3

Tempo di lettura: 5 minuti

Una partita infinita ricca di gol ma anche di errori. Finisce con un pirotecnico 3-3 l’esordio casalingo della Salernitana contro una vivacissima Ternana. Dopo un buon inizio granata le Fere trovano il vantaggio con Tremolada. Solo due minuti e Bocalon ristabilisce il pari. Ma la Ternana non si disunisce e alla mezz’ora trova il raddoppio con Albadoro che di testa approfitta di una dormita della difesa di Bollini.

Nella ripresa il trainer granata gioca la carta Rossi al posto di Gatto e il baby bomber della Lazio ha un buon impatto sul match generando il pari sempre ad opera di un implacabile Bocalon. La Salernitana si accende e sfiora la remuntada ma da un cross di Valjent innocuo Bernardini si getta la palla nella sua porta 2-3 e tutto da rifare. Entra Odjer per Della Rocca e la dinamicità del ghanese si vede subito. Da un calcio d’angolo dei padroni di casa al 78’ Paolucci ferma la sfera con la mano, per Ros è rigore e Vitale batte Bleve per il pareggio. Bollini tenta il tutto per tutto inserendo Peter Pan Rodriguez al posto di un esausto ma ottimo Bocalon, ma l’ex Cesena non trova il gol risolutore e cosi si registra ancora un pari per i granata.

PRE-GARA

Quella con la Ternana dunque sarà la prima partita della Salernitana dopo la chiusura delle liste di trasferimento e la prima di campionato dinanzi al pubblico amico. In extremis, dopo la rescissione di Adejo, la Salernitana si è liberata di Roberto (tornato in prestito all’Arouca) e Joao Silva (che ha rescisso il contratto e poi ha firmato un biennale con la Fereirense). Tutti gli altri elementi che erano dati per possibili partenti, invece, da Della Rocca a Zito, passando per Perico, Mantovani, Kadi ed Asmah, sono rimasti in organico e, di conseguenza, non c’è stata necessità di sostituirli, anche se nelle prossime settimane bisognerà ragionare sull’eventuale rinnovo dei contratti ai giocatori in scadenza (Perico, Della Rocca e Tuia, mentre è andata a buon fine la trattativa con Bernardini, che si è legato al club granata fino al 2020).

L’organico negli ultimi giorni di mercato, è stato completato con l’esterno d’attacco Di Roberto, con il centravanti Rodriguez e col giovane centrocampista offensivo Kiyine mentre si aggregherà al gruppo nelle prossime ore anche il mediano Giuseppe Rizzo svincolato dal Vicenza. Bollini si affida però stasera alle sue certezze e conferma la stessa formazione del pari di Venezia con l’unica novità Gatto dal primo minuto in luogo dell’infortunato Rosina. Tra i pali dunque Radunovic, con Pucino a destra e Vitale a sinistra. Bernardini Tuia la coppia di centrali. Mediana nei piedi di Della Rocca, Minala e Ricci cin quest’ultimo già in tempo di esame. In attacco all’ariete Bocalon si affiancheranno il dinamico Sprocati e l’imprevedibile Gatto. In panchina tutti gli altri con Rodriguez unico degli ultimi arrivati presente.

Sarà 4-3-1-2 invece per la Ternana di Sandro Pocheschi, reduce dal buon pareggio casalingo contro l’Empoli . Non ci sarà il giovanissimo Plizzari tra i pali, causa impegno con la nazionale, ed al suo posto è pronto Bleve. In difesa spazio a Vitiello, Gasparetto, Valjent e Favalli. A centrocampo rientra capitan Defendi, con Albadori e Paolucci a completare il reparto. Tremolada, infine, appoggerà la coppia Tiscione-Finotto.

Arbitrerà Ros di Pordenone dinanzi ad una cornice di pubblico importante. Non molti gli abbonamenti veSquadre in campo alle 20.30 in una serata fresca di inizio settembre. Granata con la divisa ufficiale, umbri in tenuta gialla con bande rossoverdi verticali. Dopo il giuramento dei capitani, con Tuia che indossa la fascia per il forfait di Rosina, inizia la gara. Assenti Lotito e Mezzaroma, presente in panchina il Ds Fabiani. Inizia a testa bassa la squadra di Bollini subito pericolosa prima con Sprocati e poi con Gatto. Le Fere dopo un inizio timido iniziano a guadagnare metri dimostrando poco timore reverenziale. All’11’ il solito Sprocati pericoloso con un tiro a giro, Bleve respinge sul proseguimento dell’azione ci prova Vitale senza fortuna. Dopo una smanacciata di Radunovic su cross velenoso di Albadoro, ci prova Della Rocca dalla distanza ma il suo tiro è alto.

Al 22’ Finotto in contropiede perde il tempo e viene anticipato da Vitale. Ma il gol umbro è rimandato solo di un minuto: al 23 dopo un’azione tutta di prima tiro al volo di Tremolada dal limite che si insacca rasoterra sulla destra di Radunovic, in ritardo nell’occasione. La Salernitana sembra sbandare ma dopo soli due minuti Gatto sulla destra lavora un buon pallone scarcando a centro area dove il tutto solo Bocalon di controbalzo batte Bleve ristabilendo il pari. Primo gol in campionato per il ‘Boca’ ex Alessandria. Ma la partita non concede pause: dopo una conclusione di Tuia la Ternana ritrova il vantaggio, cross al bacio di Tiscione e Albadoro tutto solo di testa a centro area trafigge Radunovic.nduti, meglio invece i biglietti. Si prevedono oltre 10mila tifosi di cui una sessantina proveniente da Terni.

Si gela l’Arechi con Bollini che richiama Bernardini e Tuia complici di una dormita reciproca. Ternana ancora pericolosa al 35’ stravolta Bernardini libera in corner. Dalla bandierina Radunovic respinge di pugni ma non innesca il contropiede. Al 40’ Sprocati prova a colpire ma non aggancia. Nel finale Minala prova la bomba dalla distanza ma senza fortuna, poi Bocalon è fermato dalla bandierina del guardalinee. Termina il primo tempo con una bella Ternana e una Salernitana distratta e lenta a centrocampo.

Comincia il secondo tempo con Bollini che inserisce Rossi in luogo di Gatto per dare più sostanza e peso offensivo. Parte decisa la Salernitana con Della Rocca che ci prova di testa ma manda alto. La squadra di casa insiste: Rossi lavora un buon pallone e passa a Sprocati che scarica per Bocalon che dopo un contrasto vinto scarica un destro potente e preciso che batte sul palo e si insacca in rete con Bleve immobile. Due a due e partita apertissima. Ci prova il baby Rossi che con un destro fa la barba alla traversa.

La Ternana accusa il colpo, esce Finotto ed entra Varone nelle Fere mentre la Salernitana si tuffa alla ricerca della remuntada. Ma nel miglior momento dei padroni di casa, un cross innocuo di Valjent, si trasforma in un clamoroso autogol di Bernardini. Umbri nuovamente avanti e disperazione della difesa campana.

Ci prova subito Sprocati a suonare la carica ma la sfera termina sul fondo. Intanto esce Della Rocca ed entra Odjer mente nella Ternana entra Vitiello per Tremolada. Anche Valjent viene ammonito raggiungendo sul taccuino i colleghi Gasparetto e Favalli. Al 21’ Sprocati dopo una smanacciata di Bleve non inquadra la porta. Pochesci si copre e inserisce Ferretti per Favalli. La squadra granata sembra demoralizzata e non riesce a imprimere il giusto ritmo per recuperare il risultato. Ancora Bocalon di testa è pericoloso ma è poco preciso.

Ancora Sprocati con un tiro a giro mette i brividi a Bleve che devia ma la sfera si stampa sulla traversa e termina fuori. Dal calcio d’angolo palla in area e Paolucci ferma la sfera con il braccio: per Ros è rigore. Vitale dal dischetto è implacabile è impatta il match: 3-3. Bollini gioca la carta Rodriguez al posto di Bocalon che esce tra gli applausi. Nel finale convulso ci provano Minala prima e Sprocati poi, mentre Finotto mette i brividi a Radunovic che si ferisce al sopracciglio. Dopo 4 minuti di recupero termina cosi 3-3, tanto rumore un solo punto.

SALERNITANA-TERNANA 3-3

Salernitana (4-3-3): Radunovic; Pucino, Tuia, Bernardini, Vitale;Minala, Della Rocca (17′ s.t. Odjer), Ricci; Gatto (1′ s.t. Rossi), Bocalon (37′ s.t. Rodriguez), Sprocati. A disposizione: Adamonis, Mantovani, Signorelli, Zito, Alex, Iliadis, Kadi, Asmah, Perico. All. Bollini

Ternana (4-2-3-1): Bleve; Valjent, Gasparetto, Marino, Favalli (25′ s.t. Ferretti); Paolucci, Defendi; Finotto (5′ s.t. Varone), Tremolada (14′ s.t. Vitiello), Tiscione; Albadoro. A disposizione: Sala, Angiulli, Candellone, Taurino, Carretta, Bordin, Capitani, Franchini, Montalto. All. Pochesci

Arbitro: Ros di Pordenone (Fiore-Pagliardini; IV uff. Balice)

Reti: 23′ Tremolada, 25′ Bocalon, 31′ Albadoro; s.t. 4′ Bocalon, 12′ Bernardini (autogol), 33′ Vitale (rig.)

Ammoniti: Favalli (T), Gasparetto (T), Valjent (T), Ferretti (T)

Angoli: 3-3

Spettatori: 11.579

Fonte – Salernonotizie.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di