Corriere dello Sport: “Il Foggia dà l’ultimatum a Stroppa. Ma con il Palermo serve la svolta”

Tempo di lettura: 2 minuti

“Stroppa non rischia, ma il Foggia gli lancia una specie di ultimatum. Bisogna far punti sabato prossimo contro il Palermo, utilizzare il break delle due trasferte successive di Carpi e Brescia per trasformarlo in una svolta positiva per la classifica. La squadra è con l’allenatore, garantiscono i due capitani Agnelli e Vacca. Non sarà facile lavorare però in un ambiente turbato dalle due pesanti sconfitte esterne, dagli undici gol incassati in tre partite e dalla fiducia dei tifosi che rischia di sbriciolarsi all’eventuale prossima spallata.

TIFOSI PREOCCUPATI. I tifosi sono molto preoccupati, ma non c’è aria di contestazione in giro. Tutti sono con la squadra, con il suo tecnico, con la società anche se quest’ultima viene tacciata da taluni di aver condotto una campagna acquisti al risparmio. Non è questo però il momento delle polemiche, la piazza di questo ne è ben consapevole. I rossoneri in queste condizioni dovranno trovare la forza di reagire facendo quadrato, comportandosi «da uomini» come opportunamente ricordato dall’allenatore nel dopogara di Avellino. Le cose da correggere sono tante. A cominciare dall’approccio mentale con questa nuova stagione.

CORREZIONI. Il Foggia deve ritrovare la forza in se stesso altrimenti non se ne esce. Anche sul piano tecnico c’è qualcosa da rivedere, l’indizio qui lo fornisce Stroppa dopo tre cambi di formazione su tre e l’ultimo radicale. La conversione di Avellino, dal collaudato 4-3-3 al 3-52, sarà stata anche preparata con cura e nel più stretto riserbo però l’effetto sorpresa è stato controproducente e l’Avellino con la difesa a tre ha segnato 2 gol in 21′. Stroppa avrà avuto le sue ragioni a cambiare, però il segnale lanciato dalle sostituzioni di Empereur dopo Pescara e di Martinelli dopo l’Entella fanno pensare più a misure «punitive» che non tese alla ricerca di un assetto stabile.

SOLUZIONI. Il Foggia che cerca se stesso ha bisogno di ritrovarsi innanzitutto attraverso quei piccoli gesti quotidiani che un anno fa risultarono determinanti per vincere il campionato. E Stroppa di quei gesti è stato il principale interprete, il tecnico in grado di normalizzare un ambiente scosso dal traumatico distacco da De Zerbi. La strada la conosce, bisogna solo cominciare a percorrerla”. Questo quanto riportato dall’edizione odierna de “Il Corriere dello Sport”.

Fonte – Ilovepalermocalcio.it

Lascia un commento

6
Lascia un commento

Please Login to comment
4 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
Mickyzafomaurizio67 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
maurizio67
Membro
maurizio67

Alcuni commenti potrebbero essere stati copiati da quelli pubblicati dopo Foggia – Fondi…..poi sappiamo come è andata a finire e che fine hanno fatto gli squadroni che ci precedevano, il grande Lecce…l’imbattibile Matera del super esperto Auteri e via dicendo.
Io sto con i ragazzi e penso che se cominciamo a fare punti con prestazioni toste e ritroviamo la positività dello scorso anno possiamo competere con chiunque.
Forza ragazzi, vi chiediamo solo di crederci e di tornare a lottare come piace a noi!!!

zafo
Membro
zafo

Volevo chiedere all’avvocato Ranelli “sopra” se è nato ottimista o lo è diventato da quando esercita???
ZAFO

Micky
Membro
Micky

Francesco Bacchieri se ho ben capito ipotizzi una sorta di ammutinamento nei confronti di Stroppa perché è troppo convinto di se e perché ha maltrattato persone che erano ben affiatate con il resto del gruppo. Io osservo che, anche con le sciagurate perdite di valore che ci son state (Di piazza, Sarno, Milinkovic), valiamo più di quello che abbiamo fatto vedere. Quindi, secondo me, la tesi dell’ammutinamento ci sta. Ricordate l’anno dell’avvicendamento Cuoghi_Galderisi?? Stavamo stravincendo il campionato, poi non ne azzecchiamo più una, va via Cuoghi ed arriva Nanu Galderisi: sempre con gli stessi uomini torniamo a fare un campionato… Leggi altro »

Micky
Membro
Micky

Quindi con tutti i guai che abbiamo, adesso si aggiungeranno anche cuccureddu de Zerbi e Marino che sabato guferanno contro di noi. :-)))))

Micky
Membro
Micky

Cmq cuccureddu spero davvero di no….peraltro è vecchiotto, mai avuto grandi successi in B

Micky
Membro
Micky

A qs punto molto Meglio Stroppa se si dimostrerà che lo spogliatoio è con lui .