L’equilibrio è il vero protagonista e padrone di questa Serie B

L’equilibrio è il vero protagonista di questa prima parte della stagione in Serie B. Dopo nove gare, pochissime in relazione alle 42 della stagione regolare, infatti fra testa e cosa ci sono appena 10 punti di distanza. Con una vittoria si passa dalla zona retrocessione a un passo dal podio e viceversa una sconfitta può far scivolare una squadra dai play off agli ultimi tre posti in classifica. L’enorme equilibrio in cadetteria è reso ancora più evidente dalla presenza di ben sette squadre appaiate a quota 13 punti: Perugia, Bari, Cittadella, Avellino e Novara hanno addirittura lo stesso andamento con quattro vittorie, altrettante sconfitte e un solo pari, mente Cremonese e Pescara ne hanno viste solo tre, ma pareggiate quattro e perse appena due. Al momento le grandi favorite della vigilia – le tre retrocesse e il Frosinone – non stanno deludendo occupando i primi quattro posti senza però essere riusciti a fare il vuoto dietro di sé, mentre fra le neopromosse stanno tenendo ritmi importanti sia Venezia sia Cremonese, mentre più altalenanti sono i risultati ottenuti da Parma e Foggia. Nessuna di loro però può ovviamente dirsi tagliata fuori dalla corsa promozione o al sicuro da quella per non retrocedere.

L’equilibrio attuale probabilmente durerà a lungo visto il livellamento fra le 22 contendenti, verso il basso più che verso l’alto. Non c’è al momento all’orizzonte una squadra che possa ammazzare il campionato né una sorpresa (il Crotone di due anni fa, la SPAL o il Benevento dello scorso anno). Ogni sabato la classifica può essere rivoluzionata e i pronostici ribaltati completamente rendendo per questo spettacolare il campionato.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di