Serie B, la Top 11 di TMW: Mazzeo guida l’attacco, Lucarelli la difesa

Reading Time: 2 minutes

Decima giornata di Serie B agli archivi, questa sera il campionato cadetto torna già in campo. Per TMW è tempo di Top 11. Sempre spregiudicata, ma con qualche novità in difesa rispetto alle ultime uscite, visto che si vira al 4-2-4.

Colombi – Carpi -Attento nel primo tempo su Konaté e Firenze, decisivo nella ripresa con tre parate miracolose che blindano il risultato e lasciano la porta inviolata.

Schiavi – Salernitana – Corona un momento magico con il gol che sblocca a sorpresa la partita.

Lucarelli – Parma – Quando la squadra è più in difficoltà, arriva uno dei suoi pesantissimi gol. Sarà un caso? E sono 3, in sette gare. A 40 anni. Difficile chiedere di più.

Claiton – Cremonese – Di testa non sbaglia mai al centro dell’area. Firma il suo secondo gol consecutivo firmando il raddoppio per i suoi.

Masi – Spezia – Gran bel debutto con la sua nuova maglia, coronato con la rete iniziale, forse il primo pallone da lui toccato in assoluto con i liguri. Out poi per un problema fisico.

Basha – Bari – Personalità e qualità in mezzo al campo. Due goal per il capitano nella miglior prestazione stagione.

Moscati – Novara – Due bei gol che mandano al tappeto il Palermo. Il secondo è un diagonale chirurgico che chiude il match.

Firenze – Pro Vercelli – La fascia sinistra è proprietà privata, batte gli avversari in velocità e punta sempre il fondo. Si rende pericoloso ed è protagonista delle più importanti occasioni della gara, colpendo anche il palo.

Pettinari – Pescara – Gioia meritata per il bomber di Zeman, gara di sacrificio per l’ex Ternana che viene premiata nel secondo tempo con la una rete da attaccante di razza.

Mazzeo – Foggia – Goal e assist, più un palo che chiede ancora giustizia. E dopo un tiro pazzesco che beffa Agliardi, arretra e dà una mano anche in fase difensiva.

Insigne – Parma – Si merita la palma di migliore in campo per la sua irruzione nella sfida, come era successo anche una settimana fa: a sinistra semina il panico, con un assist (decisivo) e il gol che chiude la sfida, il primo con la maglia crociata.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments