Foggia, Stroppa è fiducioso: “Possiamo giocarcela alla pari”

Tempo di lettura: 3 minuti

Le parole in conferenza stampa di Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, alla vigilia del derby in casa del Bari. Queste le sue parole:

La settimana è andata molto bene. Siamo pronti, la squadra è concentrata. La chiave per giocare bene queste gare sono le conoscenze. La pressione se viene trasformata in positività, non ha alcun peso, anzi, dà forza, dà coraggio. Vedo la squadra carica, pronta, presente. Sono partite che ognuno di noi vorrebbe giocare. I ragazzi sono in perfetta sintonia con queste pressioni. Dal punto di vista tecnico, il Bari è la squadra più in forma del momento. Ha ritrovato entusiasmo, nelle ultime due partite ha mantenuto una certa continuità per quanto riguarda l’assetto tattico e il modo di interpretare la gara. A livello di numeri, è una squadra importante. Singolarmente è una squadra fuori concorso. A partita in corso, chi entra forse è più forte di chi sta uscendo. E’ una squadra completa, hanno molti giocatori di Serie A che fanno questa categoria. Grosso mi piace perché non ha cambiato il suo modo di porsi. Ha un’eleganza nello stare in panchina che già aveva alla Juventus. Sta dimostrando che con le sue conoscenze e qualità, sta portando la squadra a livelli mai avuti recentemente. Ma ce la possiamo giocare alla pari. Credo che la mia squadra abbia la forza per fare una gran partita domani. Immagino un grande spettacolo domani al San Nicola. Pensare di poter essere uno dei protagonisti domani, mi dà orgoglio. Sarà una partita spettacolare. Noi per caratteristiche non staremo lì ad aspettare, faremo la solita partita nostra.

FORMAZIONE – In porta ho già deciso chi giocherà tra Sanchez e Tarolli. Gioca un giocatore che ha la stima di tutti. Ne mancano due, gioca il terzo. Mi porto qualche dubbio di formazione, ma la squadra è abbastanza delineata. Stiamo recuperando molti giocatori negli ultimi allenamenti che chiaramente non saranno al meglio. Mi sarebbe piaciuto giocarla con la rosa al completo, però per come sta reagendo la squadra potrei dire anche di no. Vedo convinzione, cattiveria, determinazione. Celli sta bene. Floriano fa parte di quei giocatori che si sono allenati ma non sono al 100%. Potrebbe essere la gara di Cristian Agnelli questa. Fedato? La sua è una stagione incompiuta. Fa grandi cose, ma poi non concretizza quella che potenzialmente potrebbe essere la sua qualità. Per potenzialità potrebbe fare un’altra categoria. Gli manca forse un po’ di maturità in questo, ma arriverà. Io ho allenato Caprari ad esempio, è sempre stato inespresso. In questo momento invece sta dimostrando di essere un giocatore sopra la media.

NEMBER – E’ difficile insediarsi in poco tempo e in corsa. I colloqui con me sono più che altro per conoscerci e per cercare di integrarlo al meglio e fargli capire cosa funziona e cosa non funziona, per metterlo nelle condizioni di lavorare al meglio. Credo che prima di tutto, le scelte devono essere condivise. Ho un grandissimo rispetto dei ruoli. Mai scavalcherò il mio ds per andare dal presidente. Il ds mi darà la possibilità di scegliere e insieme cercheremo di condividerla.

CAMPIONATO – Ieri sera a Empoli sembrava una partita chiusa. Poi hanno ribaltato un risultato che sembrava scontato. Parliamo di un campionato che va tutto così. Noi ne sappiamo qualcosa di ribaltoni. C’è un’instabilità generale nelle partite stesse. Non c’è in questo momento una squadra che ha quella continuità che nei recenti campionati eravamo abituati a vedere.

ALLENAMENTO – Rifinitura a porte aperte? Ho ceduto. Perché domani ne mancheranno tantissimo, forse novemila. Mi sembrava giusto dare la possibilità alla gente per stare vicino alla squadra. Ho messo una mano sul cuore e ho detto va bene. Ma quello che potreste vedere tra poco, potreste non vederlo domani.

MANCINI – Franco Mancini ci unisce, soprattutto per fare un appello, lasciando la battaglia sportiva ai calciatori in campo. Il derby domani potrebbe essere uno spot alla Puglia e al calcio della Puglia.

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento

5
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
giovannipaul84fgMicky Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Micky
Membro
Micky

Vediamo. Magari Tarolli ci stupisce in bene.
Idem Fedato e Nicastro.
Tanto a qs punto con gli uomini contati non possiamo che sperare bene.
Altrimenti non saremmo tifosi

Micky
Membro
Micky

Che poi a proposito di Tarolli io aggiungo che o si prendono veri top player oppure se si deve risparmiare tanto vale andare su giovani di belle speranze dalla D o dalla c. Ricordiamo Sciacca matrecano di Biagio …ecc. La cosa peggiore è invece quella fatta da noi qs anni cioè non prendere top player ma ascoltare sirene interessantissime che ci dicono “guarda che. C’è un ragazzo che non trova spazio In A ma perchéche è sfortunato, Foggia potrebbe essere la sua svolta ecc….” Così ci siamo trovati i vari Nicastro e Fedato. … Ora io dico se uno non… Leggi altro »

giovanni
Membro

Per me fedato è un ottimo calciatore per la B forse in po discontinuo ma ha un ottima tecnica e non ha caso in carriera ha sempre fatto serie B ….

paul84fg
Membro
paul84fg

Cari signore e signori. Tenete a mente le parole di stroppa. ” ce la giocheremo alla pari”. Voi ci credete? Io no. L entusiasmo negli allenamenti l ha visti anche prima di foggia parma, sapete bene com è finita. Mi auguro che sia l ultima partita di stroppa. Avanti ora con i “nn mi piace”.

giovanni
Membro

Non capisco perché oggi all’allenamento piovevano fischi all’indirizzo di calderini….capisco che non è un giocatore da Foggia e questo è inutile negarlo ma siamo alla vigilia di un derby importante e queste sono cose da evitare la squadra va sostenuta dal primo all’ ultimo calciatore da Mazzeo a sarri da vacca a rame ……quanti cavolo cresceremo come tifoseria …..