Le probabili formazioni della 25ma giornata

Si avvicina la 25^ giornata di Serie B, che prevede otto partite per oggi pomeriggio sabato 10 febbraio e popi ben due posticipi alla domenica, fino all’ormai tradizionale Monday Night in chiusura del turno. Andiamo allora a curiosare fra le probabili formazioni seguendo quelle che dovrebbero essere le scelte degli allenatori di tutte le squadre di Serie B per quanto riguarda i moduli e i possibili titolari delle loro formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI-EMPOLI
Per quanto riguarda la probabile formazione dell’Ascoli, Serse Cosmi dovrebbe scegliere un modulo 3-5-2 con Lanni fra i pali; nella difesa a tre De Santis, Padella e Gigliotti; folto centrocampo a cinque con Mogos, Addae, Buzzegoli, Bianchi e Martinho; infine il tandem d’attacco con Lores e Monachello. La replica dell’Empoli e del suo allenatore Aurelio Andreazzoli è affidata al modulo 4-3-1-2: in porta Gabriel; difesa a quattro con Di Lorenzo, Maietta, Veseli e Pasqual; a centrocampo Brighi, Castagnetti e Bennacer; trequartista Zajc, in appoggio alla classica coppia d’attacco con Caputo e Donnarumma.

PROBABILI FORMAZIONI AVELLINO-CESENA
La probabile formazione dell’Avellino di mister Walter Novellino dovrebbe schierarsi con il modulo 4-4-1-1: portiere Radu; difesa a quattro con Ngawa, Migliorini, Morero e Marchizza; a centrocampo invece Laverone, De Risio, Di Tacchio e Moretti; trequartista Molina in appoggio alla punta centrale Asencio. Questa invece la probabile formazione del Cesena, per cui Fabrizio Castori dovrebbe scegliere il 4-4-2: Fulignati fra i pali; Perticone, Scognamiglio, Suagher e Donkor a comporre la retroguardia a quattro; nel quartetto di centrocampo Vita, Schiavone, Fedele e Laribi; Jallow e Moncini dovrebbero infine comporre l’attacco.

PROBABILI FORMAZIONI BARI-FROSINONE
Fabio Grosso dovrebbe proporre la seguente probabile formazione del suo Bari, secondo il modulo 4-3-3: Micai in porta; retroguardia a quattro con Sabelli, Oikonomou, Diakite e D’Elia; a centrocampo Tello, Petriccione e Busellato, mentre il tridente d’attacco dovrebbe vedere in campo Galano, Floro Flores e Improta. La probabile formazione del Frosinone di Moreno Longo sarà invece schierata con il 3-4-1-2: Bardi fra i pali; Terranova, Ariaudo e Brighenti nella difesa a tre; a centrocampo invece Ciofani, Maiello, Chibsah e Beghetto, poi Ciano trequartista alle spalle della coppia d’attacco formata da Ciofani e Dionisi.

PROBABILI FORMAZIONI CARPI-CREMONESE
La probabile formazione del Carpi di mister Antonio Calabro dovrebbe presentarsi con il 4-4-2: portiere Colombi; davanti a lui difesa a quattro con Pachonik, Ligi, Brosco e Poli; a centrocampo invece attendiamo Calapai, Verna, Mbaye e Garritano; in attacco infine il tandem composto da Mbakogu e Melchiorri. Questa invece la probabile formazione della Cremonese, che Attilio Tesser dovrebbe schierare con il 4-3-3: Ujkani in porta, protetto dalla retroguardia con Almici, Canini, Garcia e Renzetti; nel terzetto di centrocampo Cavion, Pesce e Arini, mentre Scappini, Piccolo e Brighenti formeranno il tridente d’attacco dei grigiorossi.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA-SALERNITANA
Zdenek Zeman non rinuncia al modulo 4-3-3 per la probabile formazione del suo Pescara: in porta Fiorillo; difesa a quattro con Balzano, Campagnaro, Perrotta e Mazzotta; a centrocampo invece ecco Valzania, Carraro e Brugman; infine il tridente d’attacco che dovrebbe vedere titolari Baez, Pettinari e Yamga. Per quanto riguarda invece la probabile formazione della Salernitana di Stefano Colantuono, ecco un ancora più aggressivo 3-4-3: Radunovic fra i pali; Vitale, Cassaola e Schiavi nella difesa a tre; a centrocampo da destra a sinistra Pucino, Minala, Odjer e Zito; in attacco infine Rossi, Sprocati e Di Roberto comporranno il tridente.

PROBABILI FORMAZIONI PRO VERCELLI-BRESCIA
Gianluca Grassadonia dovrebbe proporre la probabile formazione della sua Pro Vercelli secondo il modulo 3-5-2: portiere Pigliacelli; davanti a lui difesa a tre con Konate, Bergamelli e Gozzi; nel folto centrocampo Ghiglione, Germano, Vives, Castiglia e Mammarella, mentre Morra e Reginaldo formeranno la coppia d’attacco. La replica di Roberto Boscaglia prevede per il Brescia il modulo 4-3-1-2: Minelli in porta, Somma, Coppolaro, Gastaldello e Curcio davanti a lui nella difesa a quattro; Bisoli, Tonali e Martinelli a centrocampo, mentre in attacco Embalo agirà da trequartista alle spalle delle due punte Caracciolo e Torregrossa.

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA-VENEZIA
La probabile formazione dello Spezia di mister Fabio Gallo dovrebbe prevedere il modulo 4-3-1-2 con Di Gennaro fra i pali; difesa a quattro con De Col, Terzi, Giani e Augello; nel terzetto di centrocampo Pessina, Bolzoni e Mora; Palladino agirà invece da trequartista alle spalle della coppia d’attacco formata da Marilungo e Granoche. Quanto alle scelte di Filippo Inzaghi, il Venezia dovrebbe schierarsi con il 3-5-2: Audero in porta; Domizzi, Modolo e Andelkovic nella retroguardia a tre; a centrocampo da destra a sinistra ecco Garofalo, Pinato, Stulac, Falzerano e Bruscagin; infine la coppia d’attacco formata da Geijo e Zigoni.

PROBABILI FORMAZIONI TERNANA-ENTELLA
Parlando della probabile formazione della Ternana, ecco che Ferruccio Mariani dovrebbe proporre il modulo 4-3-3: Plizzari portiere, protetto dalla difesa a quattro con Valjent, Gasparetto, Rigione e Favalli; nel centrocampo a tre Signori, Defendi e Angiulli; Carretta, Montalto e Statella a formare invece il tridente d’attacco. Questa invece la probabile formazione della Virtus Entella di Alfredo Aglietti, secondo il modulo 4-3-3: Iacobucci in porta; in difesa Brivio, Cremonesi, Ceccarelli e Belli; i centrocampisti saranno Di Paola, Eramo e Acampora, i tre attaccanti invece Gatto, La Mantia e De Luca.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA-PERUGIA
Per il primo posticipo della domenica, la probabile formazione del Parma di Roberto D’Aversa verterà sul modulo 4-3-3 con Frattali fra i pali; difesa a quattro con Gazzola, Iacoponi, Lucarelli e Gagliolo; a centrocampo invece agirà il terzetto composto da Munari, Scozzarella e Scavone; infine il tridente d’attacco con Insigne, Da Cruz e Di Gaudio. La probabile formazione del Perugia di Roberto Breda verte invece sul 3-5-2: Leali portiere, davanti a lui retroguardia a tre con Volta, Zanon e Nura; nel folto centrocampo a cinque da destra a sinistra Pajac, Colombatto, Bandinelli, Kouan e Del Prete; il tandem d’attacco sarà invece formato da Cerri e Di Carmine.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA-NOVARA
Nel secondo posticipo domenicale, la probabile formazione del Cittadella di Roberto Venturato prevede il modulo 4-3-1-2: portiere Alfonso; in difesa Salvi, Scaglia, Varnier e Benedetti; ecco poi il terzetto di centrocampo con Settembrini, Iori e Pasa; Schenetti trequartista alle spalle degli attaccanti Vido e Kouame. La replica del Novara di Domenico Di Carlo sarà invece imperniata sul modulo 3-5-2: Montipò fra i pali; Golubovic, Troest e Chiosa a formare la difesa a tre; folto centrocampo a cinque con Dickmann, Moscati, Casarini, Sciaudone e Calderoni, mentre in attacco agiranno Sansone e Puscas.

PROBABILI FORMAZIONI PALERMO-FOGGIA
La probabile formazione del Palermo di Bruno Tedino nel posticipo del lunedì sera prevede il modulo 3-5-1-1: in porta Posavec; Dawidowicz, Accardi e Bellusci in sua protezione in una difesa a tre; a centrocampo da destra a sinistra Szyminski, Coronado, Jajalo, Chochev e Aleesami; in attacco Trajkovski trequartista in appoggio a Nestorovski. Invece la probabile formazione del Foggia di Giovanni Stroppa si può disegnare con il 3-5-2: Guarna fra i pali protetto da Tonucci, Camporese e Loiacono; anche per i pugliesi centrocampo a cinque con Kragl, Greco, Deli, Agnelli e Gerbo; infine il tandem d’attacco composto da Nicastro e Mazzeo.

Fonte – Ilsussidiario.net

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di