Il programma della 27ma giornata ed il palinsesto tv

Gli antipasti a La Spezia e Parma aprono la 27^ giornata della Serie B, turno che sabato riserva il big match tra Cittadella ed Empoli. Il Frosinone riceve il Perugia, vietato sbagliare per il Palermo al Piola. Impegni esterni per Bari e Cremonese, Carpi al test Entella. Chi ferma il Foggia? Punti pesanti da Avellino ad Ascoli

Attenzione al comando della Serie B, prima fila della griglia che strizza l’occhio alla promozione diretta. Sono 6 i punti di margine tra la coppia Empoli-Frosinone e le inseguitrici a partire dal Palermo in apnea: mai il solco dalla vetta al 3° posto era stato così consistente nel torneo votato all’equilibrio, parametro ora in discussione dopo le operazioni di mercato e l’avvio del girone di ritorno. Meno gol all’attivo, “solo” 41 negli ultimi 180’ contro i 40 centri del 24° turno, indubbiamente gerarchie più definite verso gli obiettivi che contano: prendete Bari, Cittadella e Venezia nella corsa ai playoff così come Foggia e Brescia che emergono dalla zona che scotta, tutte squadre in salute dai successi pesanti. Qualcuno dovrà pur farne le spese, è il caso della Ternana ultima della classe che certifica il 14° cambio in panchina della stagione. Basterà per spezzare una crisi senza fine? Questo e altri interrogativi introducono la 27^ giornata della Serie B: diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

SPEZIA-SALERNITANA (venerdì ore 19.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Due gli anticipi in programma a partire dall’incrocio al Picco, sfida delicata soprattutto per la Salernitana targata Colantuono: sono 8 i punti accumulati in altrettanti turni dall’avvento del nuovo allenatore, lontano 5 turni dall’ultima gioia per una classifica tutt’altro che rassicurante. Campani a caccia del colpo tra le mura dello Spezia, squadra che davanti al proprio pubblico ha conquistato 25 dei 36 punti complessivi. Un bunker espugnato solo dal Carpi oltre 5 mesi fa, fattore che ribadisce lo strapotere casalingo di Gallo lontano una lunghezza dai playoff. Liguri imbattuti da 3 turni a complicare i piani di Colantuono obbligato alla svolta.

PARMA-VENEZIA (venerdì ore 21.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Trend agli antipodi tra la avversarie al Tardini, limpide pretendenti ai playoff separate da 2 lunghezze in classifica. Momento d’oro per il ritrovato Venezia reduce da 10 punti in 4 gare, bottino al quale ha contribuito la new entry Litteri (3 gol) a segno ogni 77’. Ecco la pedina che mancava ad Inzaghi, squalificato nella trasferta a Parma dove militò nella stagione 1995/96. Fiducia rinnovata a D’Aversa nonostante i risultati deludenti, 4 punti nel 2018 fino al poker incassato al Castellani a demolire una difesa di ferro. Si affrontano proprio due dei migliori reparti arretrati (25 reti concesse a testa), ma attenzione alle nuove frecce inserite dal mercato. Inzaghi insegue una vittoria esterna distante 7 partite.

CITTADELLA-EMPOLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Non può che essere l’Empoli la squadra del momento in Serie B, macchina da gol (58 totali) in 26 turni a superare il Pescara 2011/12 di Zeman: sugli scudi il tandem Caputo-Donnarumma con 35 centri, coppia che da sola ha segnato più di 14 formazioni. Andreazzoli vanta inoltre una striscia di 12 gare utili con 6 vittorie consecutive fino alla difesa ritrovata, dati che blindano la leadership del torneo. Toscani all’assalto del Tombolato, casa del Cittadella decisamente più efficace in trasferta: 26 punti e 8 successi esterni per Venturato, curiosamente al tappeto nelle ultime 3 uscite casalinghe. Certo è che il big match pone il confronto tra la 4^ e la 1^ forza in classifica, duello dove mancheranno gli squalificati Salvi e Varnier.

FROSINONE-PERUGIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Al comando in partnership con l’Empoli c’è anche il Frosinone di Longo, tornato al successo contro l’Ascoli grazie a Dionisi e Ciofani. Già archiviato lo stop di Bari che aveva interrotto una serie di 16 incontri positivi, d’altronde i ciociari sono ancora imbattuti in stagione nel nuovo “Benito Stirpe”. Qui fa tappa il Perugia fatale al Palermo nell’ultimo weekend, exploit dettato da Di Carmine a quota 14 gol in stagione: eguagliato il record personale alla Juve Stabia nel 2015. Breda vede la soglia playoff a 3 lunghezze e riparte a Frosinone con un Diamanti in più, maglia numero ’21’ e fresco d’intesa con gli umbri fino a giugno: “Alino” ritrova una categoria che mancava dal 2009, 16 gol nella promozione del Livorno. Tabù Perugia per Longo: da allenatore tre sconfitte su tre con lo stesso risultato (0-1).

PRO VERCELLI-PALERMO (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Si può parlare di crisi in casa Palermo, corazzata reduce da 3 ko di fila che costano il ritardo di 6 lunghezze dalla vetta. Tedino mantiene la migliore difesa ex aequo con lo Spezia (24 reti concesse) ma fatica sotto porta: solo Nestorovski a segno su rigore contro il Foggia negli ultimi 270’. Obbligatorio svoltare dopo il ritiro imposto da Zamparini, ecco perché la trasferta di Vercelli non ammette errori. Ancora imbattuto dal suo ritorno in Piemonte, Grassadonia ha raccolto 8 punti in 4 turni: se il terzultimo posto resta d’attualità, la Pro ha ritrovato entusiasmo verso l’obiettivo salvezza. Basterà per frenare un Palermo dalla netta involuzione?

TERNANA-BARI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

Segnali di ripresa per il Bari di Grosso vittorioso di misura contro Frosinone e Cremonese, trend che è valso il ritorno al 4° posto in classifica. Resta un ricordo la crisi di risultati a cavallo del 2018, d’altronde pure la porta blindata da 234’ denota una significativa inversione di rotta. Chi fatica a ribaltare il proprio campionato è invece la Ternana dal nuovo cambio di allenatore: 3 ko su 3 per Mariani destinato alla guida della Primavera, spazio a De Canio che torna in panchina a distanza di due anni dall’ultimo incarico a Udine. Umbri in coda alla B con 6 stop in 8 gare nonché traditi dalla peggiore difesa del torneo (50 gol al passivo): ecco perché la missione salvezza è davvero in salita.

PESCARA-CREMONESE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Va in scena uno spareggio playoff all’Adriatico, altro non fosse che le 2 lunghezze di ritardo concedono il sorpasso al Pescara attualmente escluso dalla bagarre. Solo 2 i gol segnati dagli abruzzesi nel 2018, quasi un paradosso per la filosofia zemaniana orfana dei colpi di Pettinari da 9 turni. L’addio al calcio giocato di Stendardo precede l’impegno contro la Cremonese senza gioie da 4 partite, tuttavia non è la solidità a mancare alla banda Tesser: 13 i pareggi stagionali dei grigiorossi, primato condiviso con Salernitana e Ternana. Certo è che la ‘Cremo’ contende i tre punti contro una diretta concorrente agli spareggi promozione.

CARPI-VIRTUS ENTELLA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Battuta d’arresto a Foggia per il Carpi targato Calabro, allenatore comunque rinfrancato dai rinforzi sul mercato: su tutti spicca Melchiorri con 2 gol, marcatore abituale nelle partite al Cabassi. Qui gli emiliani rinnovano le velleità playoff contro l’Entella, squadra uscita dalla crisi raccogliendo 4 punti contro Ternana e Pescara. Proprio gli abruzzesi condividono le difficoltà sotto porta nel girone di ritorno ma non la classifica precaria, vedi il quintultimo posto occupato dai liguri. Solo 2 vittorie esterne in stagione per la squadra di Aglietti a caccia di ulteriori conferme salvezza: occhio a La Mantia ad un passo dalla doppia cifra mai raggiunta in B.

FOGGIA-BRESCIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Se la capolista Empoli macina punti senza sosta, chi inanella una vittoria dietro l’altra è pure il Foggia rigenerato dagli acquisti sul mercato. Sono 4 i successi di fila dei pugliesi, 12 punti nel 2018 come il Frosinone attraverso i suoi uomini chiave: Mazzeo in doppia cifra per la 6^ volta nelle ultime 7 stagioni, Kragl devastante con 4 reti dal suo arrivo in rossonero. Non ci sarà lo squalificato Deli allo Zaccheria contro un Brescia in salute, 7 punti nelle ultime 3 uscite per la gioia di Boscaglia trascinato dai gol di Torregrossa: 7 le firme dell’attaccante siciliano ad un passo dal suo primato in categoria centrato a Trapani. Gara da ex per Stroppa, centrocampista bresciano nel 2000 contribuendo alla promozione con Sonetti. Attenzione alla panchina foggiana: 11 i gol dei subentrati, nessuno come loro in B.

AVELLINO-NOVARA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Due gli incontri dai punti pesanti nelle retrovie a partire dal Partenio, impianto che ospita il confronto tra avversarie separate da una sola lunghezza a ridosso dei playout. Che impatto al Novara di Puscas, 21 anni e 5 gol realizzati in soli 270’, decisamente un fattore dall’avvento in panchina di Mimmo Di Carlo. Ancora imbattuti nella nuova gestione, i piemontesi rendono visita all’Avellino senza vittorie da 5 partite. Allarme rosso per Novellino chiamato a ritrovare lo smalto casalingo, tuttavia attenzione al Novara formato trasferta: sono 18 i punti conquistati dagli azzurri lontano dal Piola, rendimento esterno simile alle big.

ASCOLI-CESENA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 9 HD)

Ancora più delicato il match tra pericolanti in piena zona retrocessione, baratro che vieta passi falsi al Del Duca. Ultimo weekend amaro per entrambe le rivali: Ascoli sconfitto a Frosinone per la 4^ volta in 5 uscite, Cesena sorpreso a domicilio dal Cittadella. Confinato al penultimo posto, Cosmi lamenta inoltre il peggior rendimento casalingo (11 punti) da alimentare nello scontro diretto. Romagnoli vincolati ai playout e sterili in trasferta (solo 7 punti all’attivo), chissà che non sia l’ex Cacia a mettere la sua 135^ firma in Serie B eguagliando così il leader all-time Schwoch. Ci spera Castori nel duello dai contorni drammatici: chi si ferma è perduto.

Fonte – Sport.sky.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di