La Top 11 di Serie B dopo la 27ma giornata

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella consueta Top 11 di TMW dopo il 25° turno di Serie B, stilata in base ai nostri voti, ampia scelta a centrocampo con Gavazzi dell’Avellino sugli scudi con la sua doppietta contro il Novara. Ad affiancarlo Pessina dello Spezia, Henderson del Bari, Bennacer dell’Empoli e Clemenza dell’Ascoli tutti protagonisti con le rispettive squadre e in gol. Davanti trovano spazio invece Torregrossa e Cerri protagonisti nelle due vittorie esterne più inattese della giornata (rispettivamente Foggia-Brescia e Frosinone-Perugia). Fra i pali un arrivo di gennaio come Leali del Perugia che dà un dispiacere agli ex compagni ciociari. Questa la nostra Top 11:

Leali (Perugia) – Può nulla sulla rete di Soddimo ma si rende protagonista di diversi interventi decisivi, specialmente su Ciano.

Lopez (Spezia) – Gara decisa dell’esperto laterale che fa a sportellate con Pucino non alzando mai bandiera bianca.

Marrone (Bari) – E’ il migliore in campo. Perfetto in fase difensiva, distrugge ed è anche il primo ad impostare. Poi trova la rete del 2-1 con un bel colpo di testa.

Mogos (Ascoli) Peccato per il problema fisico che lo ha costretto a lasciare il campo ad inizio ripresa, realizza il vantaggio nella prima frazione con un tap-in vincente ad anticipare Fazzi.

Pessina (Spezia) – Decide la partita con un tocco di giustezza. Piattone di in corsa e primo gol in Serie B per la talentuosa mezzala bianconera.

Henderson (Bari) – Trova il primo gol in Italia con un bel tiro da fuori. Poi, nella ripresa, è suo anche l’assist per Marrone battendo l’angolo con un po’ di furbizia.

Bennacer (Empoli) – Spazia da una parte all’altra del fronte d’attacco dell’Empoli, provando a mettere gli attaccanti nelle condizioni di far male alla difesa del Cittadella. Nel finale regala ai suoi il pareggio con una perla.

Gavazzi (Avellino) – Prima colpisce il palo, poi realizza due gol diversi quanto stupendi che regalano all’Avellino tre punti pesantissimi.

Clemenza (Ascoli) – La mossa vincente di Serse Cosmi, si schiera tra le linee e diventa imprendibile per la retroguardia del Cesena. Da un suo mancino nasce la respinta per la rete di Mogos poi decide di mettersi in proprio a sigla il gol della vittoria.

Torregrossa (Brescia) – Il primo squillo è un sensazionale aggancio volante, seguito da una bella imbucata non capitalizzata da Caracciolo. Pareggia i conti su invito di Spalek: ruba di gran carriera il tempo a Camporese, e in spaccata fulmina Guarna.

Cerri (Perugia) – Segna la rete del pareggio, la sua ottava in campionato, e si rende pericoloso altre volte. Partecipa all’azione del raddoppio.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di