Le probabili formazioni di Foggia-Cesena – Un dubbio per Castori

Tempo di lettura: 2 minuti

La salvezza con un piccolo sguardo in alto. Foggia e Cesena apriranno questa sera la trentunesima giornata di Serie B. I rossoneri, che hanno perso l’ultima sfida contro il Perugia, attraversano però un buon momento. La squadra di Giovanni Stroppa, che deve ancora recuperare il match contro l’Empoli, ha infatti raccolto 15 punti nel girone di ritorno rialzandosi molto in classifica e trovandosi in una posizione intermedia fra la zona playout e quella playoff. Il Cesena invece ha vinto soltanto una volta nelle ultime sei uscite ufficiali e continua ad essere invischiata nella lotta per non retrocedere. I romagnoli sono a pari merito con il Brescia, che ha invece una gara in meno, al quintultimo posto in graduatoria. Nel 2018 i Satanelli non hanno mezze misure: o vincono o perdono. Nell’anno nuovo hanno infatti ottenuto cinque vittorie e tre sconfitte senza mai spartire la posta in palio con nessuno avversario. I bianconeri di Castori invece sono fra le squadre, la quinta per la precisione, che ha raccolto più pareggi nel corso della stagione, ben dodici. Gara da amarcord per Giovanni Stroppa. Il tecnico del Foggia ritroverà l’avversario con cui ha debuttato in Serie A nella stagione 1989-90 quando vestiva la maglia del Milan e a cui segnò dopo appena sette minuti di gioco. Il match di andata fu molto emozionante. Al “Manuzzi” la due squadre chiusero con un pirotecnico 3-3 mentre allo “Zaccheria” l’ultimo precedente è datato 21 dicembre 1996 con le due squadre che pareggiarono e reti bianche. L’ultimo successo dei padroni di casa è datato 19 maggio 1996, 1-0 grazie al gol al 90′ di Sciacca, mentre l’ultima volta che il Cesena portò a casa l’intera posta in palio in terra pugliese risale al 1981 per 3-1. L’incontro sarà diretto dal signor Valerio Marini della sezione arbitrale di Roma 1.

COME ARRIVA IL FOGGIA – Giovanni Stroppa dovrebbe schierare la formazione migliore per la sfida di questa sera. Una sola defezione per il tecnico del Foggia che non avrà a disposizione Gerbo che è stato fermato dal giudice sportivo. In porta ci sarà come sempre Guarna mentre la retroguardia a tre dovrebbe avere come sempre Tonucci, Camporese e Loiacono. Il faro del centrocampo sarà Agnelli mentre ai lati ci sarà Deli da una parte e Agazzi dall’altra. Le fasce saranno invece percorse da Zambelli, quella di destra, e da Kragl, quella di sinistra. In attacco sicuro del posto Mazzeo mentre al suo fianco dovrebbe esserci Nicastro, in vantaggio nel ballottaggio con Duhamel.

COME ARRIVA IL CESENA – Assenze pesanti per Fabrizio Castori per la trasferta di Foggia. Il tecnico bianconero non avrà a disposizione Esposito e Jallow, entrambi fermati dal giudice sportivo. Per il ruolo di punta centrale potrebbe essere schierato Moncini anche se potrebbe essere utilizzato anche Dalmonte. In difesa, a protezione della porta di Fulignati, ci saranno Donkor e Perticone sulle corsie laterali mentre i centrali saranno Suagher e Scognamiglio. A centrocampo poche variazioni con Vita e Kupisz sulle fasce e la coppia formata da Schiavone e Di Noia al centro. Il ruolo di trequartista in appoggio della punta centrale sarà invece Laribi che tornerà in campo dal primo minuto.

LE PROBABILI FORMAZIONI

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agazzi, Agnelli, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro. A disposizione: Tarolli, Figliomeni, Fedato, Greco, Beretta, Duhamel, Martinelli, Rubin, Floriano, Ramé, Scaglia, Calabresi. Allenatore: Giovanni Stroppa.

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Kupisz, Schiavone, Di Noia, Vita; Laribi; Moncini. A disposizione: Agliardi, Melgrati, Cascione, Eguelfi, Fazzi, Chiricò, Dalmonte, Fedele, Emmanuello. Allenatore: Fabrizio Castori.

Fonte – Tuttomercatowb.com

Lascia un commento

2
Lascia un commento

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
ValenciaFGAttila Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Attila
Membro
Attila

Ma Calabresi lo vedremo mai o teniamo solo Loiacono che fa il suo possibile ma non ha mai preso un 7 in pagella? Nicastro e Mazzeo insieme mi sembrano molto statici perché non mettere Duhamel se ha i 90′ nelle gambe cosí si ambienta e prende fiducia? Io poi Floriano lo metterei sempre, perché salta l’uomo come Deli. Anche chiedendogli un sacrificio in copertura al posto di Zambelli. Agazzi al posto di Agnelli nel secondo tempo.

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Vincere oggi, serve solo la vittoria!
Sento cose assurde come mettere Floriano sulla fascia, ragazzi difesa che non prende gol non si cambia. Zambelli o Rubin o Celli, al límite si mette dentro Floriano per un 4-3-3, ma solo in caso di necessità. Agnelli dovrà avere il compito di essere l’ombra di Laribi.