Le pagelle del Foggia – Kragl non delude, bocciato Martinelli

pagelle

Guarna 5,5 – Nulla può sull’imbucata di Zajc. Non è irresistibile il destro di Rodriguez, ma la vicinanza è un’attenuante. Tre reti subite, nel bilancio anche un rinvio horror con cui regala un pallone d’oro agli azzurri, che non capitalizzano.

Camporese 6 – Nessuna responsabilità diretta sui tre schiaffi dell’Empoli. È attento, non determina, ma scaccia le insidie, evitando errori marchiani. Non sfigura, anche in un pomeriggio complicato.

Tonucci 5,5 – La grinta non manca. È leader morale del reparto, battaglia in ogni duello. Qualche calo d’attenzione: un suo buco per poco non premia Caputo, abile Guarna a levare le castagne dal fuoco.

Martinelli 5 – Responsabilità evidenti sul raddoppio dell’Empoli: va a vuoto sul destro tagliato di Di Lorenzo – tutt’altro che irresistibile -, Rodriguez gli sguscia alle spalle e insacca.

Gerbo 6 – Pochi scricchiolii nella sfida con Pasqual. Appoggia la manovra: discreta precisione nei cross, prova anche a pescare il jolly dalla distanza, ma non riesce ad inquadrare lo specchio.

Agnelli 6 – È abile in impostazione: asse rovente con Kragl, che beneficia delle sue sventagliate. Buon senso tattico a metà campo, messo k.o. da un colpo al ginocchio in un duello con Brighi. (Dal 68′ Scaglia 5,5 – Combina poco dopo l’ingresso).

Agazzi 5 – Propizia il vantaggio di Zajc con un appoggio scellerato per Mazzeo. Un’irruenza su Brighi gli costa il giallo. Sonnecchia, interdisce male, e senza soluzione di continuità. (Dal 62′ Greco 5,5 – Non entra in partita).

Deli 5,5 – Un paio di break centrali che sfumano per i suoi eccessi di frenesia. Dopo una serpentina, s’incarta al limite, gestendo il pallone anziché smistarlo. Sbaglia alcune scelte: peccato, perché trova il modo di apparecchiarsi chance invitanti.

Kragl 7 – Ancora una volta è l’uomo in più dei Satanelli. Qualità e potenza sulla sinistra: un mancino che scotta, e che spaventa a più riprese gli azzurri. Quasi una casualità che rimanga a secco.

Nicastro 6 – Due ganci nella prima frazione: un colpo da biliardo e una zuccata, che potrebbero avere miglior sorte. Più evasivo nella fase centrale di gara, ci riprova con una spaccata, prima di riaccomodarsi in panchina. (Dal 74′ Duhamel 6 – Un tiro smorzato, che non impensierisce Gabriel).

Mazzeo 5 – In dubbio alla vigilia. Forse logorato dalla stanchezza, è impantanato dietro le quinte nel primo tempo. Poi prova a scuotersi, ma le sue fiammate sono spesso timide.

tuttomercatoweb.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

4 Commenti on "Le pagelle del Foggia – Kragl non delude, bocciato Martinelli"

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
Guarna saponetta 2 colpevole sul 1 e 3 gol. Oramai quando ci sono lui è Martinelli in campo si regala almeno 1 gol all’avversario. Martinelli 2 senza commento Deli 3. Tanto bravo quanto poco intelligente e egoista. Spreca il valore aggiunto del tuo talento. Mazzeo 2. Non è colpa sua se ha 36 anni e se lo mettono in campo senza riposo e senza dargli la possibilità di sfruttare le sue potenzialità, ma lui ha sulla coscienza oggi almeno 2 gol sbagliati. Stroppa 2. Mister se ci salveremo quest’anno sarà anche grazie alla sua bravura. Se questo foggia da spettacolo… Leggi altro »
RobyFoggia
Membro
Se il Foggia sopravviverà alle vicende giudiziarie in corso senza troppi scossoni farebbero bene a rivedere tutto l’organico. Qua non si tratta dell’Empoli più forte perchè rischiavamo di perdere anche con la Pro! Le partite più belle sono state le prime del girone di ritorno col nuovo assetto. Adesso sembra si sia inesorabilmente spento anche il sinistro di Kragl che non è più Kragol! Avevamo sperato in un cambiamento tattico efficiente e una nuova energia non per i play off ma per non subire più tre gol a partita. Invece ci risiamo…..6 gol presi in tre partite ma cosa sta… Leggi altro »
Attila
Membro

Proprio non capisco. Calabresi ha giocato piú a La Spezia. Perché prenderlo per tenerlo come riserva di Martinelli e Loiacono, due giocatori onesti ma non da serie B. Ramé e Figliomeni? Mai visti. Celli e Rubin? In naftalina. Due buonissimi attaccanti come Beretta e Floriano fermi ad ammuffire. Il francese entra al massimo 10-15 minuti ma avrebbe bisogno di maggiore fiducia. Il nuovo portiere di 2 metri? Poteva restare in Olanda. La verità é che Stroppa ha paura di cambiare e i cd titolari sono cotti! Non si gestisce così a mio parere lo spogliatoio.

RobyFoggia
Membro
Hai detto benissimo! Stroppa ha paura!!! E questa paura la trasmette ai suoi giocatori! Cosa hanno preso a fare tutta ‘sta gente se non faranno mai una partita? Li metterà in campo forse una volta raggiunti i fatidici 50 punti? Nessuno capisce cosa ha nella testa quest’uomo fatto sta che ha rotto! Veramente! Ma non si rende conto che Guarna passa letteralmente la palla all’avversario?!? E Martinelli che stimo tanto ma ogni tanto fa la svirgolata delle sue da serie dilettanti! Noppert cosa lo hanno fatto venire a fare dall’Olanda? Aveva bisogno forse di un pò di mare di Manfredonia?… Leggi altro »