Caos ripescaggi, parla l’avv. Di Cintio: “La Serie B resta a 22 squadre”

Tempo di lettura: 1 minuto

RIPESCAGGI SERIE B – In merito al tema rovente del blocco dei ripescaggi, enfatizzato dal comunicato della Lega B circa la presentazione dei calendari a 19 squadre, si è espresso sul proprio profilo ufficiale Facebook Davide Di Cintio. Questa l’analisi dell’avvocato esperto in Diritto Sportivo.

Caso ripescaggi Serie B, da un punto di vista tecnico-giuridico ecco la soluzione: il Presidente del Collegio di Garanzia dello sport ha sospeso l’esecutività della decisone della Corte Federale d’Appello il che significa che, da un esame degli atti, ha ritenuto sussistere i presupposti del “fumus boni iuris” (fondatezza del ricorso) e del “pericolum in mora” (esistenza di pregiudizio per le ricorrenti) per la concessione della misura provvisoria.

Il provvedimento non è impugnabile ma deve esser confermato o meno dal Collegio di Garanzia dello Sport che il 7 settembre, in seduta collegiale, dovrà decidere appunto sulla domanda cautelare e nel merito. Quindi in questo momento è pienamente in vigore il C.U. n. 54 del 30 maggio 2018 contenente i criteri e procedure per l’integrazione degli organici dei campionati professionistici di Lega Serie A e di Lega B 2018/2019.

Ulteriore conseguenza è che il format della Serie B rimane a 22 squadre-ex art. 49 Noif e bisogna procedere colmando i vuoti di organico.

pianetaserieb.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di