Serie B, Venezia-Benevento 2-3: Bandinelli scatenato

I campani conquistano i primi tre punti stagionali imponendosi in casa della squadra di Vecchi. Decisivo il centrocampista e l’esterno Tello. Geijo e Citro in gol per i veneti.

Cinque gol e mille emozioni. Al Penzo Venezia e Benevento si danno battaglia a suon di contropiedi e reti. Alla fine, nell’anticipo della 3a giornata di Serie B, la spuntano i campani vincendo 3-2 grazie ad una serata memorabile di Filippo Bandinelli, vero e proprio uomo copertina.

UNO-DUE DA K.O. — Un risultato che fa male ai veneti pensando all’ottimo approccio alla gara. Pressing alto e giro palla veloce il credo professato dal tecnico Stefano Vecchi. Un’idea che mette alle corde solamente nei primi minuti i ragazzi di Bucchi, presto padroni del campo. Eppure serve una prodezza di Puggioni sulla punizione di Bentivogli per evitare ai campani di andare sotto. Gol mancato, gol subìto: uno spiovente di Ricci viene trasformato in gol da Bandinelli con un piatto preciso al 25’. Il Venezia accarezza il pari, ma incassa un nuovo montante. Bandinelli fa partire un tiro imparabile che vale il 2-0, proprio sullo scadere del primo tempo.

ALTI E BASSI — Nella ripresa, i padroni di casa entrano in campo più convinti. Geijo trova il tocco vincente per ribattere in rete dopo un primo miracolo di Puggioni. Tuttavia, l’idea di una rimonta viene presto spenta dal rasoterra di Tello, ben servito da Bandinelli al 51’. Il Benevento si ritrae e si accontenta a pungere di rimessa. Torna la speranza negli occhi degli uomini di Vecchi quando Citro esegue perfettamente il rigore assegnato per un fallo di Maggio su Di Mariano. I veneti si lanciano in avanti, ma non riescono a sfondare. L’ultima chance per pareggiare capita sui piedi di Geijo che però non graffia e regala il pallone al portiere avversario. Vince il Benevento e si prende i primi tre punti stagionali, salendo a quota 4 in classifica. Uno in più del Venezia. La rincorsa alla Serie A delle streghe campane riparte da qui.

Fonte – Gazzetta.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di