Foggia, Grassadonia: “Abbiamo lavorato molto sull’intensità mentale”

Reading Time: 2 minutes

Alla vigilia di Pescara-Foggia, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico rossonero Gianluca Grassadonia. Queste le sue parole:

“Durante la settimana abbiamo lavorato sulla testa soprattutto perché è stata una sconfitta che ha bruciato molto. Abbiamo studiato bene l’avversario e domani ce la giocheremo. Dobbiamo essere bravi a giocare sull’intensità mentale e inoltre capire quando bisogna rallentare e spezzare il ritmo degli avversari. Bisogna crescere dal punto di vista della cattiveria e capire che quando non puoi vincerla però non devi perderla. Dobbiamo crescere dal punto di cattiveria agonistica e gestire le situazioni che scaturiscono da episodi che creiamo.

La nostra classifica ci condanna con la penalizzazione perché altrimenti saremmo al centro classifica, per questo la partita pesa sul morale perché bisogna fare punti.

Rientra Busellato dall’infortunio e Galano dalla squalifica. Rubin ha avuto un piccolo problema muscolare quindi non sarà dei nostri per un po’. Lavoriamo sempre al di là degli errori e non è un problema del reparto di difesa ma è un problema di attenzione. Non dobbiamo soffermarci sui gol subiti ma essere liberi mentalmente e continuare a lavorare perché questa squadra arriverà dove deve. Sono contento di avere problemi di abbondanza di giocatori perché finora dicevamo il contrario. Diamo fiducia ai giocatori che al momento sono disponibili e che stanno dando il massimo. Galano lavora con noi da tempo quindi è pronto su qualsiasi situazione tattica.

Il Pescara è una squadra che ha qualità e doti tecniche, noi dobbiamo essere bravi a fare quello che abbiamo provato ma sarà una partita molto aperta. Ci vuole personalità dobbiamo essere aggressivi nell’attaccare. La partita più importante è quella di domani poi penseremo alle altre. Uno o due giocatori non cambiano l’inerzia della squadra ma dobbiamo lavorare su alcuni concetti. Dobbiamo continuare a lavorare e crederci di più su quello che facciamo. Cerchiamo sempre di capire le possibili problematiche.

Non penso che la squadra possa aver avuto un calo fisico nel secondo tempo contro il Palermo ma è solo un problema di mancata intensità mentale che dobbiamo riuscire a gestire. Carraro è un giovane nel quale crediamo molto e lui va aiutato nell’aver maggior personalità in campo e deve crescere”.

Contributo di Tiziana Cuttano, ilfoggia.com

Fonte – Foggia.iamcalcio.it

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
fabio
2 Anni fa

…. Abbiamo lavorato molto sull’intensità mentale. Che vuol di? … Ma dopo a fine intervista ho capito quando dice: Non penso che la squadra possa aver avuto un calo fisico nel secondo tempo contro il Palermo ma è solo un problema di mancata intensità mentale che dobbiamo riuscire a gestire. Ecco grassa ho capito quanto sei inutile….. e noi stupidi imbecilli che domenica scorsa non abbiamo visto e ne capito un gazz. Mettiamola cosi allora grassa nel secondo tempo contro il palermo abbiamo fatto una delle migliori prestazioni, abbiamo attaccato per 45 minuti + 5 di recupero ma nullaaa siamo… Leggi altro »