Benevento-Foggia 1-3:Le pagelle

pagelle
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Foggia, guidato magistralmente da mister Grassadonia, da una vera e propria lezione di gioco alla corazzata Benevento. Con i tre punti conquistati i satanelli annullano l’ingiusta penalizzazione subita in estate.

Bizzarri 6,5.Ordinata e precisa la sua gara, arriva sempre primo nelle uscite e nelle prese basse, nulla può sulla stoccata di Coda

Loiacono 6,5.Sempre puntuale negli interventi, annienta Improta

Martinelli 7.Ancora una volta uno dei migliori in campo, sinceramente sembra un altro calciatore rispetto a quello dello scorso anno, ha fatto bene Nember a credere su di lui

Camporese 7.Oltre a tenere sempre vigile il reparto difensivo quest’anno si è ritagliato anche il ruolo di goleador, sono già due i gol messi a segno

Carraro 6,5.Buona la sua gara, il ragazzo piano piano sta prendendo possesso dei suoi mezzi. Mezzo voto in meno per la leggerezza che poteva costare il rigore

Zambelli 6,5.Partita di gran sacrificio la sua, corre come un pazzo sulla fascia per tutta la gara

Busellato 6,5.Con lui in campo il Foggia gioca meglio, ordinato e puntuale in ogni zona del campo. Ha un forte temperamento e Grassadonia dovrà lavorare su questo

Kragl 7.In forte dubbio fino alla rifinitura, il tedesco ha stretto i denti ed ancora una volta regala ai suoi tifosi un’altra perla

Deli 7.Quando prende palla difficilmente gli avversari riescono a torgliergliela, serve a Galano il pallone del definitivo tre a uno

Mazzeo 6,5.Si danna per tutta la gara andando sempre contro la costruzione di gioco degli avversari, è bravo quando riesce a rubare palla agli avversari nell’azione del tre a uno

Galano 7.Da vero campione rimane freddo d’avanti a Puggioni ed infila il pallone del definito tre a uno, per lui il primo gol in rossonero ed il cinquantesimo in serie b

Agnelli 6,5.Per il capitano rossonero mister Grassadonia ritaglia l’ultima mezz’ora affidandogli le chiavi di centrocampo, buona la sua gara fatta di pressing e giocate in contropiede

Ranieri 6.5.Entra nella ripresa e pronti via fa sentire a letizia di che pasta sia fatto. Non sfigura al cospetto di giocatori molto più quotati

Chiaretti s.v

Grassadonia 8.Sicuramente il migliore in campo, non tutti gli allenatori avrebbero accettato una situazione difficile come quella del Foggia. Ha seminato e sta raccogliendo i frutti. Ha avuto il merito di zittire con i fatti le pesanti critiche subite già dopo 4 giornate. Il Foggia visto quest’oggi ha un’identità….e che identità

 

Redazione Foggialandia,it

Lascia un commento

5
Lascia un commento

Please Login to comment
5 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
5 Comment authors
maurizio67LudovicoValenciaFGGianmichelecev Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
cev
Membro
cev

Chi continua con le critiche feroci anche dinanzi all’evidenza semplicemente ridicolo…su questo forum sono in due (napoletano e straniera)! Ri di co li!!! Onore a chi pur avendo criticato, ammette e si ricrede!!!

Gianmichele
Membro
Gianmichele

Uuuhhh…. che bello … e’ tornata la signorina!

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Visto che oggi sul carro siamo davvero troppi… io mi dedico a criticare, ovviamente in modo costruttivo! Mazzeo gli farebbero bene 2-3 giornate di panchina…. non ha fatto nessun lavoro sporco, ha sbagliato Tutto!!! Chi non vuole vederlo è perché lo difende a prescindere per il passato. Io sono un suo tifoso ma bisogna guardare la realtà, tornerà dice cev… ebbene quando torna ci Hera di nuovo. Adesso abbiamo in paca gente di qualità. REDAZIONE TU DAI DAL 6,5 IN SU A DELI A PRESCINDERE…. ma stiamo scherzando…. inutile nel primo tempo, quando tocca palla lui è imprendibile???? Jajaja avete… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

Grande Ciammaruca. Pagelle perfette a mio avviso.

maurizio67
Membro
maurizio67

Avevo chiesto un regalo a Galano, ma non pensavo che a lui si unisse tutta la squadra.
Bella prova di Ranieri e Carraro.
Ora sotto con l’Ascoli, senza sottovalutare l’avversario.