Zeman: “Critiche a Grassadonia? Se si perde si dà sempre la colpa a qualcuno. Su Liverani…”

Tempo di lettura: 1 minuto

Ci sono uomini che non hanno bisogno di presentazioni, poiché la loro memoria è scolpita nell’immaginario collettivo. Zdenek Zeman rientra certamente in questa categoria, essendo una figura ormai mitica del nostro calcio. Icona dei valori di uno sport che sta cambiando pelle, sinonimo di spettacolo, onestà, meticolosità e originalità, il Boemo ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni. Nucleo dell’intervista sono i diversi momenti di forma delle squadre cadette che ha allenato, con un occhio di riguardo per Grassadonia e Liverani, i quali sabato pomeriggio guideranno Foggia e Lecce nel derby pugliese.

Salve mister, la prima domanda che le pongo è su Gianluca Grassadonia. Nonostante un inizio positivo, l’allenatore continua a non convincere una parte dei tifosi del Foggia: secondo lei perché?

“Nel calcio quando si vince sono tutti contenti, quando si perde bisogna dare la colpa a qualcuno. Penso, però, che Grassadonia sia un allenatore valido e stia ottenendo risultati importanti: aver cancellato subito la penalizzazione è un grande traguardo. Il Foggia ha cominciato piuttosto bene questo campionato.”

Sabato pomeriggio l’ex Pro Vercelli sfiderà un altro tecnico emergente come Liverani. Come commentare il suo rendimento alla guida del Lecce?

“Lui già ha fatto benissimo lo scorso anno in Serie C, ma confermarsi non era facile. Quando si affronta questa categoria con una squadra matricola è sempre complicato partire col piede giusto. I risultati testimoniano, una volta di più, la bravura di Liverani.

Il Pescara ha cominciato decisamente meglio di tutti, come dimostra il primo posto che occupa. Le sta piacendo?

“L’avvio è stato certamente importante, essere imbattuti con 5 vittorie e 3 pareggi dopo 8 giornate non è impresa da poco. Al momento, però, i risultati non sono frutto di prestazioni dello stesso livello. Finché si è al comando, tuttavia, va benissimo così…”

Fonte – Pianetaserieb.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di