Serie B, Ascoli-Brescia 1-1: Donnarumma fa 1-1 al 94’

Tempo di lettura: 2 minuti

La squadra di Corini spreca la possibilità di raggiungere il Palermo in vetta alla classifica, ma trova un pari insperato grazie al capocannoniere del campionato.

Spettacolo allo Stadio Cino e Lillo Del Duca: Ascoli e Brescia trovano un poco utile ma molto emozionante 1-1 . Nonostante l’intensità non proprio altissima, le due squadre hanno creato tante occasioni. Le reti portano la firma di Lorenzo Rosseti e di Alfredo Donnarumma, autore del gol del pari in pieno recupero. La squadra di Corini sciupa l’occasione di agganciare il Palermo in vetta, mentre i marchigiani rimangono nel limbo che sta tra i playoff e i playout.

PRIMO TEMPO — Il Brescia parte forte e crea subito due pericoli: al 4’ Morosini ruba la palla al compagno di squadra Spalek e prova la conclusione. Tiro alto e rimprovero dello slovacco. Due minuti dopo, sempre il classe ‘95 colpisce il palo su un bel cross di Donnarumma. Perfetto l’inserimento, un po’ meno la conclusione a botta sicura da pochi metri. La squadra di Corini mantiene il controllo, ma a metà del primo tempo sono i padroni di casa a rendersi pericolosi: al 21’ imbucata di Ninkovic e acrobazia di Beretta. La punta colpisce la palla ma non la indirizza verso la porta. Tre minuti dopo, conclusione da fuori di Frattesi: palla centrale e presa facile di Alfonso. Spaventato dagli squilli marchigiani, il Brescia reagisce e tra il 29’ e il 30’ crea ben tre occasioni, una con Morosini e due con Donnarumma. Ma l’Ascoli non ci sta e al 33’ Ninkovic su punizione sfiora l’incrocio dei pali. Di nuovo dall’altro lato, Sabelli prova un bell’esterno destro su cui Perucchini è bravo a intervenire. L’ultima chance di chiudere in vantaggio i primi 45’ la ha, però, l’Ascoli: Frattesi calcia forte dal limite ma la palla finisce alta.

SECONDO TEMPO — Nella ripresa l’Ascoli inizia col piglio giusto e si mostra più determinato. La squadra di Vivarini cerca il vantaggio e al 53’ ci va vicino con Beretta, che dal limite dell’area calcia di poco a lato. Poco dopo, il Brescia replica con Tonali, che in una situazione simile tira alto. Continua il tira e molla, con le due squadre che creano tante occasioni. Una la sventa Brosco al 58’ con un intervento decisivo, un’altra la spreca Frattesi dopo una bell’azione personale. Al 67’, applausi per Perucchini: il portiere dell’Ascoli respinge un missile di Ndoj destinato alla rete. A parti invertite, Frattesi – uno dei migliori – prova a imitarlo, ma il suo destro va fuori. L’Ascoli cresce e al 75’ Rosseti sblocca il risultato: bel cross di Ninkovic, sponda di Cavion e tap-in vincente della punta. I padroni di casa volano sulle ali dell’entusiasmo e sfiorano il raddoppio con Beretta. Nel finale il Brescia rischia più volte il tracollo ma poi risorge dalla cenere: al 94’ il capocannoniere Donnarumma trova il destro del pari che bacia la traversa e si infila in rete. Il guizzo della punta regala un punto ai suoi, anche se agli uomini di Corini rimane il rimpianto di non poter guardare tutti dall’alto.

Fonte – Gazzetta.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di