Padalino: «Bravo Foggia, ti volevo così»

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il tecnico esalta la prestazione dei rossoneri: «Partecipazione e cuore. E che tifosi!». Gerbo: «Il mio riscatto».

Fonte – Gazzzetta.it

Lascia un commento

3
Lascia un commento

Please Login to comment
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
LudovicoGianmicheleValenciaFG Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Vabbè oggi sono tutti contenti e io dico la mia. In realtà questo Foggia ha buttato il primo tempo è parte del secondo. La chiamata corazzata veronese si è visto subito che era perforabile lì in difesa e che se pressati alto andavano in affanno. Bastava crederci e farlo tutto insieme. In diverse occasioni si è visto pressare uno solo dei 3 li avanti ed invece dovevano andare tutti e tre con il sangue agli occhi supportati dai 3 centrocampisti. Infatti la seconda metà del secondo tempo è stata un’altra storia. Io dico che il Foggia visto ieri ha espresso… Leggi altro »

Gianmichele
Membro
Gianmichele

Sono d’accordo con Valencia e anche su quanto scritto da Maria Assunta Scelsi da qualche parte a proposito di puntare su Noppert. Pero’ voglio essere ancora piu’ radicale e frugale: secondo me la partita di ieri suggerisce 2 soli acquisti … SOLO 2 ! Un centrale dietro e un play con notevoli attributi in mezzo. Tutto qui. Avete visto tutti ieri quando per sua imprescindibile natura Galano ha abbandonato l’iniziale posizione dietro le punte spostandosi sulla destra. In quella pisizione e in buona forma fisica puo’ cappottare le partite: se lo vuoi fermare gli devi sparare. Iemmello e’ in netta… Leggi altro »

Ludovico
Membro
Ludovico

Buongiorno a tutti. Scrivo per dirvi che ho maturato la convinzione che la prestazione di ieri non è stata casuale. La nostra squadra non solo ha un’età media tra le più alte del campionato. E’ una squadra di gente matura, e nel momento in cui scegli –e aggiungo finalmente- di consegnare le chiavi, in mano ai “padri fondatori” che, come tali, sanno portare il peso della responsabilità, nulla poi, partorisce per caso. Le pseudo-intuizioni precedenti non si sono rivelate illuminate e, nell’essere reiterate pedissequamente, hanno mostrato i limiti dei loro sostenitori. E mi spiego meglio: se per giornate intere si… Leggi altro »