Serie B: il Foggia nella complicata situazione del campionato 2018-2019

Tempo di lettura: 2 minuti

La stagione del Foggia in questo campionato di serie B 2018-2019, è stata in parte condizionata dalla penalizzazione che rischiava di essere anche più pesante, rispetto agli otto punti, inflitti ai rossoneri. Bisogna pensare però anche in positivo, visto che questa squadra, per quanto espresso sul terreno di gioco, avrebbe, in teoria, gli stessi punti del Venezia, e potrebbe contare su una posizione meno complessa, rispetto a quella ora occupata. La storia e il calcio non si fa però con i se e con i ma, soprattutto in un campionato aperto come quello a cui stiamo assistendo in questa stagione 2018-2019. E’ importante ribadire come la serie B ha delle dinamiche abbastanza complesse, in quanto a differenza della massima divisione, appare evidente come ci sia maggiore equilibrio tra le varie squadre, fattore che non varia nemmeno tra la prima e l’ultima in classifica, come è stato già più volte dimostrato durante il girone d’andata di questo campionato 2018-2019.

Il girone di ritorno

Una stagione che sarà certamente ricordata per diversi aspetti, uno tra tutti quello che compone un calendario cadenzato dalle pause, visto che sono 19 le squadre che vanno a comporre questa delicata stagione, dopo quanto accaduto durante la scorsa estate, con la data di annuncio del calendario, più volte slittata per poter avere il giusto tempo per prendere questo provvedimento. Quello che più conta è però il risultato del campo, dove il Foggia di Pasquale Padalino può fare la differenza, risalendo la china fino ad annullare il gap causato dai punti di penalizzazione, che certo influisce sul piazzamento attuale in classifica.  Eppure con le cinque vittorie e i sei pareggi, raccolti durante il girone d’andata, questo Foggia può puntare dritto verso l’obiettivo minimo stagionale: la salvezza. In attesa di vedere quale sarà il futuro della società e della squadra pugliese, la quale può contare su una storia recente importante, come pochi altri club che compongono questo campionato di serie B 2018-2019. Si riparte con la difficile e insidiosa trasferta di Carpi, squadra che pur occupando la colonna destra della classifica, non ha certo sfigurato, fino a questo momento.

La situazione attuale

A seguire ci saranno poi partite chiave come quella contro il Palermo e il Pescara, il Crotone, Padova e Benevento. Si passa quindi da squadre di alta classifica, fino a veri e proprio scontri diretti, come quello contro i pitagorici. Tutte le gare saranno importanti, per dare una dimensione e una prospettiva alla stagione del Foggia. Il campionato di serie B, per merito anche di una classifica piuttosto coesa, ma meno monotona rispetto alla passata stagione, viene determinato da singoli episodi e da gare che spesso verranno combattute fino all’ultimo istante, come già dimostrato durante questo girone d’andata. Del resto le quote per le scommesse di serie B, dicono di un campionato ancora molto aperto, sia per la testa che per la coda di questa classifica. Palermo, Brescia, Pescara e le altre, si giocheranno un posto d’onore per accedere alla serie A, mentre Padova, Crotone, Livorno, Foggia e Carpi, con in aggiunta il Cosenza di Braglia, dovranno giocarsela per restare in B. Staremo a vedere come finirà questo entusiasmante e inedito campionato della serie cadetta.

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di