Palermo, che beffa! La Salernitana vince al 93′: al Barbera finisce 1-2

Reading Time: 2 minutes

Clamorosa sconfitta dei campioni d’inverno nella prima giornata del girone di ritorno, che ha segnato il debutto della nuova dirigenza dopo il travagliato acquisto del club. I campani rimontano e trovano il vantaggio nei minuti di recupero, decisiva la rete di Casasola.

Si è aperto con una sconfitta per 2-1 il girone di ritorno del Palermo. I campioni d’inverno sono stati beffati nei minuti di recupero da un’ottima Salernitana nell’anticipo della 20ª giornata di Serie B. Gli ospiti hanno saputo reagire allo svantaggio nel primo tempo e poi hanno controbattuto colpo su colpo, annullando di fatto i 13 punti che la separano dalla capolista, fino al clamoroso ribaltone nei minuti finali (leggi qui la classifica). I rosanero sono apparsi poco brillanti e hanno sprecato un’occasione importante per incrementare il loro vantaggio: restano 37 i punti in classifica (meno di 2 a partita di media in 19 gare giocate) in virtù della seconda sconfitta stagionale. Per i campani decisive le reti Anderson, che ha risposto all’iniziale vantaggio rosanero firmato da Jajalo, e Casasola al 93′. Pessimo esordio per il nuovo corso societario che a cavallo del nuovo anno ha preso le redini del Palermo per guidarlo in Serie A, obiettivo dichiarato e ancora largamente alla portata dei rosanero, che non hanno saputo però rispondere sul campo alle turbolente vicende dirigenziali.

la partita — Partenza arrembante per il Palermo che si rende subito pericoloso nei primi minuti con diverse conclusioni ravvicinate all’indirizzo dell’estremo difensore avversario, Macai, ma senza trovare la via del gol. La rete del vantaggio arriva al 17′ con Jajalo che dal centro dell’area finalizza al meglio col mancino un buon cross di Hass per l’1-0 momentaneo. La Salernitana però non si scompone, gestisce la situazione e nei 20′ finali della prima frazione riesce a sfruttare l’evidente calo di ritmo degli avversari impensierendo a più riprese il portiere rosanero, fino al gol del pareggio che arriva al 40′: A.Anderson beneficia di una deviazione e beffa Brignoli con un destro di prima dal limite per l’1-1 con cui le squadre vanno a riposo negli spogliatoi. Nella ripresa le due formazioni si affrontano a viso aperto costringendo il direttore di gara ad un arbitraggio più severo. Al 70′ scontro di gioco che porta all’ingresso in campo di Minala, chiamato a sostituire Akpa Akpro, uscito in barella. Gli ospiti ribattono colpo su colpo e trovano l’insperato vantaggio nei minuti di recupero con il contropiede finalizzato al meglio da Casasola, che al 93′ condanna la capolista al k.o.

Fonte – Gazzetta.it

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di