Foggia, le novità del Grassadonia 2.0: difesa a tre e Kragl a centrocampo

Reading Time: < 1 minute

L’era Grassadonia bis in casa Foggia è partita. Con un pareggio per 1-1 contro il Cittadella. L’edizione odierna del Corriere dello Sport (edizione Puglia), fa il punto sui cambiamenti adottati dal “nuovo” allenatore. Il primo cambiamento è legato al modulo: “Sembra ormai chiaro l’abito che il tecnico salernitano ha scelto per il suo Foggia, anche in virtù delle sue scelte passate: 3-5-2 o 3-4-2-1. Si parte, quindi, dalla certezza del pacchetto arretrato a tre”, si legge. Un’altra novità è Tonucci, che a parte l’autorete è stato comunque autore di un’ottima performance in difesa.

Infine la posizione di Kragl, sballottolato un po’ ovunque in stagione, sulla fascia e non solo. “Il tedesco torna nel ruolo che lo ha visto protagonista dalla scorsa stagione, ovvero quello di quinto largo a sinistra. Nello scacchiere tattico di Padalino l’esterno classe ’90 si era un po’ perso”.

Fonte – Tuttocalciopuglia.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Attila
Attila
1 Anno fa

Il 3 5 2 visto con il Cittadella é un modulo piú congeniale a Kragl ed esalta le doti di Deli libero di staccarsi tra le linee avversarie. Mi piace la linea dei due con Gerbo Greco e Cicirelli. A Brescia la farei partire titolare, come se idealmente si continuasse con la spinta degli ultimi 20 minuti col Cittadella. Non abbiamo molto da perdere quindi perché non attaccare, schierando insieme Mazzeo e Iemmello che piano piano si stanno trovando.Nel secondo tempo potrebbe farli rifiatare inserendo Galano e/o il giovane Matarese e Zambelli per Cicerelli o Marcucci per Greco. Speriamo di… Leggi altro »