Foggia, tutta la squadra in conferenza stampa: “Crediamo nella salvezza”

Reading Time: < 1 minute

Situazione davvero complicata per il Foggia, reduce da una sola vittoria, quattro sconfitte e due pareggi nelle ultime sette gare di B. Oggi tutta la squadra presente in conferenza stampa per ribadire la necessità di una svolta nelle prossime partite. “Volevamo fare questa conferenza ma non per una ‘lavata di faccia’. Non ci sentiamo degli ingrati.”, ha dichiarato il capitano dei rossoneri, Cristian Agnelli, “Qui c’è gente che ha sposato Foggia e che ha scelto questa piazza perché regala emozioni. Se siamo qui oggi tutti insieme è perché crediamo in questa salvezza. Oggi saremmo potuti restare a casa ma credo che le parole abbiano un peso importante. Questo è un gruppo ricco di valori. Non facciamo nessun appello ai nostri tifosi, la differenza con le altre tifoserie è abissale e noi ne siamo grati”.
“Le sue parole hanno un valore assoluto, per quello che rappresenta per noi e per la città.”, ha aggiunto il centrocampista Leandro Greco, “Questo era un segnale che volevamo dare per far capire che sentiamo la responsabilità. Domani cercheremo di portare a casa un risultato importante: ci crediamo e vogliamo dimostrarlo”.

Fonte – Alfredopedulla.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ulisse67
Ulisse67
1 Anno fa

Parole, parole parole. Solo le chiacchiere sono rimaste. Sono otto mesi che ci mettete la faccia e non avete fatto niente.

doctormf
doctormf
1 Anno fa

Tifosi rossoneri, sono un foggiano che nn vive a Foggia per lavoro da 28 anni. Risiedo ad andria, ma continuo a parlare foggiano e a sentirmi di Foggia. Quando mi chiedono da dove vengo, rispondo: da Foggia ma vivo ad andria. Ho l ABBONAMENTO, e per gridare Forza Foggia faccio salti mortali per avere dei cambi a lavoro e farmi circa 200 km e stare allo Zaccheria, dove da bambino ho sentito di amare il Foggia e il rosso nero (sono del 1972). Come tutti voi sto maledettamente soffrendo per come è andata la stagione e di come sta andando… Leggi altro »

cev
cev
1 Anno fa

Ci credo solo se veramente ci credete voi…siamo superiori a Venezia e Livorno! Tutto dipende solo da voi!!! Vi sosterremo ma non passi mai che non ci salviamo per una papera di Leali, l’unico che assieme a Billong, Ranieri, Kragl e Gerbo ad ora è degno della maglia rossonera!!! Voglio vedervi con le morroidi al cu.lo a fine partita! Non voglio sentir parlare di paura dal pavido campano! Basta FUORI I CO.GLIO.NI!!! Poi i processi…e le facce!!! Zafò CREDIAMOCI!!!…malgrado tutto ancora FOGGIA!!!

Attila
Attila
1 Anno fa

Questa squadra ha PAURA. Non c’é personalità e carisma nell’allenatore per dare carica agonistica ai giocatori (spesso nell’intervallo le parole giuste fanno scattare le molle che servono a vincere) che evidentemente ne sono privi o sono giá mentalmente lontani. Agnelli ne avrebbe di personalità ma forse non di caratura tecnica sufficiente per stare in campo e trasmetterla.Non abbiamo giocatori bandiera determinanti come Diamanti per il Livorno o uno come Pirazzini, per guardare al Foggia che fu. Fate vedere ai giocatori i filmati del Foggia vincente di Zeman, di Maestrelli, anche di Caramanno. Ma anche di De Zerbi. Si lottava su… Leggi altro »

Dome 12
Dome 12
1 Anno fa

Sentite a me.. domani fate scendere in campo la primavera almeno vediamo ragazzi ke danno l’anima x la MAGLIA..