Serie B, tutte le combinazioni della lotta salvezza

Tempo di lettura: 3 minuti

Ad oggi la classifica dice playout Livorno-Foggia e Venezia in Serie C, ma i giochi sono ancora aperti: ultima giornata da brivido

La vittoria del Foggia sul Perugia chiude la penultima giornata di Serie B. Il rigore di Leandro Greco fa gioire i rossoneri e riscrive gli equilibri della lotta salvezza. Mentre la matematica condanna Carpi e Padova, le altre posizioni calde sono infatti ancora tutte da decidere. Solo sabato 11 maggio sarà possibile capire la terza squadra retrocessa e le due che si sfideranno ai playout.

Crotone, Salernitana, Livorno, Venezia e Foggia: cinque squadre in sei punti, dalla 13^ alla 17^ posizione. A una giornata dal termine del campionato, ecco tutte le possibili combinazioni della lotta salvezza.

Crotone (40 punti). Un girone di ritorno da playoff e una sconfitta a La Spezia che rimette tutto in discussione. A 90 minuti dalla fine, Simy e compagni devono ancora conquistare la salvezza. Basterà però un pareggio allo Scida contro l’Ascoli per evitare i playout: in caso di arrivo a tre a quota 41 punti con Salernitana e Livorno, la classifica avulsa premierebbe infatti il Crotone. Con un ko e le contemporanee vittorie di Salernitana e Livorno, i rossoblù sarebbero invece costretti allo spareggio contro una tra Foggia e Venezia (con il vantaggio del fattore campo anche in caso di arrivo a pari punti con i rossoneri, dati gli scontri diretti a favore).

Salernitana (38 punti). La sconfitta con il Cosenza è costata la panchina a Gregucci. Squadra affidata a Leonardo Menichini, l’uomo che portò i granata in Serie B. A lui spetta il compito di salvare adesso il club di Lotito: Rosina e compagni saranno ora costretti a un’impresa sul campo del Pescara (non ancora certo dei playoff) per scampare il pericolo playout (in caso di arrivo a 41 punti con il Livorno, i granata hanno gli scontri diretti a favore). Solo se il Livorno non vincerà a Padova, la Salernitana potrebbe salvarsi anche con un pareggio. La retrocessione diretta arriverebbe invece nel caso di ko a Pescara e concomitante arrivo a pari punti con Foggia e Venezia (che sono in vantaggio negli scontri diretti). Se invece a quota 38 dovesse esserci anche il Livorno, la Salernitana sarebbe salva: la classifica avulsa penalizzerebbe infatti il Foggia.

Livorno (38 punti). Gli otto punti nelle ultime quattro partite hanno portato Diamanti e compagni quasi fuori dalla palude. Come il Crotone, il Livorno non può rischiare il terzultimo posto. Anche in caso di ko sul campo del Padova già retrocesso, gli amaranto sarebbero infatti ai playout a prescindere dagli altri risultati (il vantaggio negli scontri diretti con Venezia e Foggia mette al sicuro la squadra di Breda in caso di arrivo a pari punti). Ad oggi, la squadra di Breda dovrà giocarsi lo spareggio contro il Foggia con il vantaggio del fattore campo. Ma per il Livorno c’è anche una chance di salvezza diretta: serve una vittoria all’Euganeo e sperare che la Salernitana non vinca a Pescara.

Foggia (37 punti). La vittoria contro il Perugia nel posticipo ha dato ossigeno alla classifica dei rossoneri, ora padroni del proprio destino. Battendo il Verona (che però deve vincere a sua volta per centrare i playoff), il Foggia sarebbe sicuramente ai playout e potrebbe acciuffare addirittura la salvezza diretta (se Livorno e Salernitana non dovessero trovare i tre punti nell’ultima giornata). Il club di Fares spera poi di ottenere in settimana lo sconto di un punto dei sei di penalizzazione con cui fin qui ha dovuto affrontare il campionato: un’eventualità che potrebbe spostare ulteriormente gli equilibri di tutta la lotta salvezza. Intanto però pesano gli scontri diretti a sfavore contro Livorno e Venezia: in caso di pareggio o ko al Bentegodi e concomitante vittoria del Venezia a Carpi, in Serie C scenderebbe proprio il Foggia.

Venezia (35 punti). Fanalino di coda nel girone di ritorno e con una sola vittoria in trasferta (peggior performance della Serie B): per il Venezia, invertire la tendenza sul campo del Carpi potrebbe non essere sufficiente a evitare la retrocessione diretta. Soprattutto dopo le cattive notizie che sono arrivate questa sera da Foggia. Cosmi deve dunque vincere e sperare in un favore del Verona, pur sapendo che quasi sicuramente al massimo potrà giocarsi i playout con lo svantaggio del fattore campo (che il Venezia porterebbe a suo favore in caso di arrivo a quattro a quota 38 punti). Domizzi e compagni hanno infatti gli scontri diretti a favore con Salernitana e Foggia, ma non con il Livorno: motivo per cui sarebbero premiati dalla classifica avulsa in tutti i casi di arrivo a tre (con Livorno e Salernitana, con Livorno e Foggia o con Salernitana e Foggia).

Fonte – Gianlucadimarzio.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notifica di