Venezia, l’ad Rogg: “Playout? Siamo sereni. Per noi fanno fede i documenti emessi dalla Lega di B”

Tempo di lettura: 2 minuti

Le dichiarazioni rilasciate dall’amministratore delegato del Venezia: “Rimaniamo fermi sulla posizione espressa dal presidente”

La richiesta del Palermo è stata rigettata. Ieri la Corte Federale d’Appello non ha accolto la richiesta di sospensiva cautelare avanzata dalla società rosanero dopo la retrocessione in Serie C decisa dal Tribunale Federale Nazionale e la decisione della Lega di B di disputare immediatamente i playoff senza aspettare il secondo grado di giudizio, che andrà in scena giovedì 23 maggio alle ore 14.30.

Dunque, questa sera e domani, sabato 18 maggio, sono in programma i quarti di finale dei playoff di Serie B: Cittadella-Spezia e Verona-Perugia.

Per quanto riguarda i playout (la Lega di B aveva deciso di cancellarli e di salvare Salernitana e Venezia ai danni del Foggia), invece, il Consiglio Federale della Figc ha spedito la palla al Collegio di Garanzia del Coni, al quale ha chiesto un parere sul ripristino o meno.

“La partenza dei playoff e il rigetto del ricorso cautelare del Palermo, leggendo anche le motivazioni, sono comunque due fatti positivi per il Venezia, che in questo momento è alla finestra per due motivi: i playout a oggi non si disputano e qualora venissero ripristinati li giocherebbero Salernitana e Foggia”, scrive l’edizione odierna de ‘La Nuova di Venezia e Mestre’.

Una situazione in continua evoluzione, analizzata anche dall’amministratore delegato del Venezia, Andrea Roggi.

“Per quanto ci riguarda, noi rimaniamo fermi sulla posizione espressa dal presidente e abbiamo preso atto dei comunicati ufficiali emessi dalla Lega di Serie B con tanto di classifica finale, elenco delle squadre promosse, ammesse ai playoff e retrocesse in C. Per noi fanno fede quei documenti”, ha dichiarato Rogg, come riportato dallo stesso quotidiano.

“È un passo in avanti perché è una prima risposta in ordine all’efficacia esecutiva della sentenza di primo grado”, ha invece precisato Gianmaria Daminato, legale del Venezia, circa il rigetto del ricorso cautelare del Palermo.

Fonte – Mediagol.it

Lascia un commento

5
Lascia un commento

Please Login to comment
5 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
archilocoMaurizio52Dome 12ValenciaFG Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Certo che sono sereni!! Hanno preso 5 rigori nelle ultime 7 partite, fatto 4 gol negli ultimi 5’ delle ultime due partite!
Addirittura con il Pescara rigore (inesistente al 95’) eppoi con il Carpi perdevano al 89’ e hanno poi vinto!!!!

Una squadra che in tutto il girone di ritorno ha fatto una decina di gol!!!

Avete la serenità di aver comprato già la salvezza dalla partita con il Foggia!!!

Dome 12
Membro
Dome 12

La colpa di far parlare questi MORTI VIVENTI è solo ed esclusivamente del Foggia facendole vincere la partita…
VERGOGNA….VERGOGNA

ValenciaFG
Membro
ValenciaFG

Ricorso respinto! Nessun punto al FOGGIA!
Era già tutto deciso a tavolino!!!

Respinto anche il ricorso cautelare del Palermo i play off si giocano!!!

Ci resta solo la riammissione dei PLAY OUT e distruggere quella MERDA DI SQUADRA DI QUELL’UOMO ignobile…

Lo dico oggi: se mai dovesse essere così e battiamo la salernitana si play out SONO SICURO CHE IL PORCO TROVERÀ UNO STRATAGEMMA PER ESSERE RIPESCATO!!!!

Maurizio52
Membro
Maurizio52

Questa sentenza me l’aspettavo, ma il 23 dovranno ripristinare i play out… non possono essere così meschini e fuorilegge!!!

archiloco
Membro
archiloco

Ballata del Direttivo

Della Legalità gli invitti alfieri
super partes noi siamo
recidiamo ogni ramo
che spiace alla Lega.
Sistemare ogni bega
è nei nostri pensieri.

Inflessibili siam come Minosse,
le colpe esaminiamo degli iscritti
nè ci piace sentir colpi di tosse,
i condannati imparino a star zitti!

D’interesse chi vuol veder conflitti,
forse non ha capito
che abbiamo svolto un rito
che per stella polare
ha un concetto esemplare.
Come la decisione ben dimostra,
questa Lega, sappiate, è cosa nostra!