Salernitana, Fabiani: “Allibiti, ci tuteleremo in ogni sede”

salernitana
Reading Time: 2 minutes

La Salernitana non ci sta ed è pronta a tutelarsi in ogni modo dopo il parere del Collegio di Garanzia del CONI ritenuto dai legali granata e del Comune di Salerno non incline al regolamento. Ai microfoni di Tuttomercatoweb è intervenuto il direttore sportivo della Salernitana Angelo Fabiani che ha mandato anche un messaggio distensivo ad una tifoseria in costante fibrillazione: “Ho avuto modo di leggere le motivazioni circa il parere del CONI, ma alla lettera A del dispositivo emesso in giornata si evince una inesattezza. Si legge testualmente che il Palermo è stato retrocesso all’ultimo posto, ma c’è una imperfezione. L’articolo 18 comma evidenzia, senza possibilità di interpretazione, che la squadra retrocessa all’ultimo posto scala nella categoria inferiore. Tant’è che il Palermo, ove fosse confermata la sentenza sulla serie C, manterrebbe i 63 punti e quindi non può essere soggetto attivo nella classifica finale della regular season. Se ti metto all’ultimo posto con un punteggio non fai classifica, il quadro è chiarissimo. Aspettiamo ovviamente quello che succederà in Consiglio Federale il prossimo 30 maggio, ancor prima c’è la Corte d’Appello che si esprimerà il 29. E’ già evidente che il CONI ha preso un grosso abbaglio! Non mi va di giudicare Balata, ma mi ha sorpreso e non poco la tempestività del comunicato della Lega di serie B. Siamo rimasti allibiti perché il comunicato della Lega è stata una decisione autonoma di Balata, dopo aver votato per ben due volte, insieme a tutto il Consiglio, per la non disputa dei play-out. L’obiettivo della Salernitana è quello di far capire che ci sono regole chiare e non interpretabili, purtroppo oggi c’è stata un’autorete e ci tuteleremo in ogni sede”. La tesi della Salernitana è chiarissima: il Palermo, alla luce dell’articolo 18 comma h, non è considerato ultimo, ma soggetto passivo fuori classifica che non comporta nessuno scorrimento. Pertanto dovrebbero essere confermate le retrocessioni sul campo di Foggia, Carpi e Padova. Anche l’avvocato Gianmichele Gentile e la collega Alessandra Barone saranno presenti il 29 e il 30 maggio a Roma per portare avanti queste argomentazioni. In caso di accoglimento della linea del CONI, la Salernitana bloccherà tutto rivolgendosi alla Corte Federale (giustizia sportiva) e al TAR, fino ad arrivare al Consiglio di Stato. Con tempi inevitabilmente lunghissimi…

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments