Foggia sogna in grande con le idee di Amantino Mancini

Panchina 2
Reading Time: < 1 minute

A Foggia amano ballare! Ai tempi di “Zemanlandia” lo si faceva a ritmo di Baiano e Signori. Nell’anno “zero” per il calcio foggiano lo si farà su musiche brasiliane. Scaldare i cuori e le coscienze dei tifosi rossoneri, gelati da qualcosa di più angosciante come può essere la cancellazione dal calcio professionistico.

Felleca ha le idee chiare. Sull’asse Como-Cagliari-Foggia lui non ha mai avuto dubbi. I rumors servivano solo per lavorare sull’unica pista interessata: quella che portava ad Amantino Mancini. Da calciatore è stato espressione di tecnica e qualità, con la notte di Lione di Champions impressa nei cuori di tutti gli appassionati di calcio. Poi la parentesi con Inter e Milan, adesso il corso da allenatore completato a Converciano.

Ha fatto fuori, nelle ultime ore, anche Gigi Panarelli, ultimo baluardo a restar in piedi all’ombra dello Zaccheria: dribbling secco sulla fascia e difensore lasciato lì sul posto. Un profilo che intriga tanto per il suo passato e piace anche per i suoi studi recenti da allenatore in Inghilterra

Tra domenica e lunedì la firma, ma a Foggia è lecito sognare.

Fonte – Tuttoseried.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gianmichele
1 Anno fa

Esatto Edo. Pero’ il fatto che alle sue spalle ci sia un sardo pragmatico e tosto come Ninni Costa mi rassicura un po’.

ValenciaFG
ValenciaFG
1 Anno fa

Anch’io nutro forti dubbi sulla sua integrazione. Paradossalmente per un tipo come lui sarebbe meglio cominciare da un B dove ti lasciano giocare ed hai giocatori più tecnici. In serie D ci sono gli zannieri, campi terribili, agonismo e fisicità, poca tecnica e tanta grezzaggine… per vincere bisogna essere più tosti e grezzi degli altri. Saprà adattarsi Amantino?