Foggia-Taranto 1-0, un lampo di Tortori nel recupero decide il derby

Reading Time: 2 minutes

Un lampo di Tortori nel recupero inoltrato. Finisce 1-0 l’edizione numero 71 del derby dauno-ionico, il trentottesimo in casa rossonera. Un derby, quello tra i due capoluoghi di provincia più popolosi della Puglia (le due province insieme contano 1,2 milioni di abitanti), che un tempo regalava emozioni in Serie B ed ora è finito per valere un posto tra le prime forze del campionato di Serie D.

Il primo tempo è stato decisamente avaro di emozioni, con un Taranto molto più vivace e pericoloso rispetto ai padroni di casa: al 21’ infatti il Foggia ha rischiato grosso con un tiro al volo di Genchi finito poco a lato. Sette minuti più tardi i rossoblù – oggi scesi in campo con la terza divisa gialla – si rifanno pericolosi con Matute, che si libera della retroguardia rossonera ma conclude in maniera velleitaria.

La ripresa comincia nel caos: l’arbitro Calzavara non perdona un acceso diverbio nel tunnel tra l’allenatore del Foggia Ninni Corda e il difensore tarantino Luigi Manzo. Rosso per entrambi, con gli ospiti in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo. Per i rossoneri l’uomo in più si fa sentire e al 72’ vanno vicinissimi alla rete con Viscomi prima e Gentile poi, che non riescono ad approfittare della mischia in area tarantina. A cinque minuti dal termine i rossoneri protestano veementemente contro il direttore di gara per un presunto contatto in area, che però lascia correre. La partita sembra destinata al più triste dei pareggi, ma al 95′ Tortori approfitta di un lancio lungo e solo contro Sposito realizza il gol della vittoria: una doccia gelata per gli ionici, alla seconda sconfitta consecutiva; un’esplosione di gioia per i rossoneri, al sesto risultato utile consecutivo.

IL TABELLINO

FOGGIA-TARANTO 1-0

MARCATORI: 90+5′ Tortori

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Viscomi, Cadili (72’ Di Jenno); Di Masi, Cittadino (46’ Gentile), Salvi (72’ Gerbaudo), Gibilterra (46’ Campagna), Kourfalidis (81’ Cannas); Iadaresta, Tortori. All. Corda.

TARANTO (3-5-2): Sposito; De Caro, Manzo L., Allegrini (16’ Oggiano, 90+4′ Pelliccia); Benvenga, Matute, Manzo S., Cuccurullo, Ferrara; Genchi (73’ Croce), Favetta (66’ Galdean). All. Ragno.

Fonte – Tuttocalciopuglia.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ValenciaFG
ValenciaFG
9 Mesi fa

A questo punto non so se preferisco essere bello o fortunato! Alla fine va bene così andiamo alla grande. In realtà se vedo giocatori come Salvi e Gentile che non riescono a fare più di due tocchi, un passaggio o un’apertura, quel Kourfalidis inutile, ma anche Cittadino sempre assolutamente evanescente, mi verrebbe voglia di chiedere cambi. Poi però vedo gli avversari e mi consolo. Del resto abbiamo incontrato due dirette avversarie e abbiamo fatto 6 pti. Adesso restiamo sul pezzo battiamo il Brindisi e continuiamo la striscia positiva.

Merlin
Merlin
9 Mesi fa

Tornare a gioire, esultare…sorridere per il nostro Foggia…da quanto tempo mancavano queste emozioni…Grazie ragazzi, l’anima prima dei piedi, il cuore oltre l’ostacolo. Non molliamo mai, neanche un centimetro.