Foggia, querela per diffamazione a seguito di un servizio RAI

Tempo di lettura: < 1 minuto

Clima tesissimo a Foggia: dopo i cori degli ultras rossoneri durante la partita dello scorso mercoledì, quando il tifo più caldo della tifoseria ha inneggiato ai diffidati al termine della vittoria contro la Turris​, i Satanelli sono incappati in un altro problema mediatico. La Rai ha mandato in onda sui propri canali emittenti un servizio mal digerito dalla società pugliese, rea secondo l’ente radiotelevisivo di avere rapporti fitti con la criminalità organizzata. Il Foggia si é visto costretto a querelare per diffamazione la Rai, dissociandosi nuovamente dai cori ultras e da quanto riferito nell’editoriale mandato in onda su Rai 1. Di seguito il comunicato stampa del sito dei rossoneri:

Il Calcio Foggia 1920, a seguito della messa in onda del servizio giornalistico andato in onda giovedì 17 ottobre durante il telegiornale serale di RaiUno, ha deciso di proporre querela per diffamazione a mezzo stampa.

La Società ritiene meritevole di persecuzione a norma di legge il gratuito accostamento tra l’attività mafiosa (pur presente nel territorio), le condotte dei tifosi ed i rapporti con la società e i suoi tesserati, tirati in ballo in modo gratuito ed offensivo dall’autore del servizio televisivo.

L’incarico di valutare tutti i presupposti dell’azione e di predisporre la conseguente querela è stato affidato all’Avv. Michele Vaira.

Fonte – Tuttoseried.com

Lascia un commento

4
Lascia un commento

Please Login to comment
4 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
ultimo rossoneroDome 12Gianmichele Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
nuovi vecchi più votati
Notifica di
Gianmichele
Membro
Gianmichele

Leonardo Di Cleo … ma quale pagliacciata?? Ma quale silenzio?? Silenzio in questi casi significherebbe abbassare la testa ed avvalorare l’accusa. Devono imparare che a Foggia ora c’e’ una societa’ forte e degna di rispetto.
Pecore mai.

Gianmichele
Membro
Gianmichele

Leonardo Di Cleo io mi riferivo esclusivamente all’accostamento gratuito e tendenzioso di Foggia citta’ e squadra alla mafia, come si evince chiaramente e sfacciatamente dal servizio del tg1. ESCLUSIVAMENTE a quello.
Nel primo comunicato stampa della societa’ si condanna l’inammissibilita’ del comportamento dei nostri calciatori, ma il termine “mafia” accostato nel servizio del tg1 al.Foggia lo etichetta in maniera inequivocabile e vergognosa e come tale dovrebbe essere perseguito.

Dome 12
Membro
Dome 12

La querela non deve farla solo il calcio foggia, ma, dovrebbe farlo anke Il sindaco la popolazione e tutti i tifosi della provincia di foggia.

ultimo rossonero
Membro
ultimo rossonero

Vi immaginate se il Foggia Calcio era in mano a Sig. Di Matteo !!!!!!!