Pavone: “Vi racconto Zemanlandia. E Raiola fu agente grazie al Foggia”

Reading Time: 2 minutes

Il Foggia dei miracoli è anche opera sua. Nel giorno dei cento anni del club, Giuseppe Pavone, ds storico dei rossoneri, racconta una serie di aneddoti gustosi, tra cui anche uno davvero particolare su Mino Raiola. “Innanzitutto – dice a Tuttomercatoweb.com – alla base di quei grandi nostri risultati ci furono una proprietà forte, quella di Casillo, e un tecnico innovatore come Zeman. In più c’era un ambiente favorevole in cui il nostro rischio fu premiato. Decidemmo cioè di puntare anche in serie A su giocatori che venivano dalle categorie inferiori. La società del resto credeva molto nei giovani e nella possibilità di valorizzarli come in effetti accadde. La combinazione di tutti questi elementi portò al Foggia dei miracoli”.

Come scoprì Kolyvanov e Shalimov?
“Io, Zeman e Casillo andammo a seguire una partita dell’Unione sovietica contro la Svezia. Ricordo che trovammo anche Capello che ancora non era tecnico del Milan ma seguiva per i rossoneri i giocatori più interessanti. Nella Svezia c’erano anche Kenneth Andersson e Brolin. Noi scegliemmo Shalimov e Kolyvanov. Ci piacquero e in più Casillo commerciava il grano anche in Russia e aveva alcuni canali privilegiati”.

Arrivarono anche tanti altri giocatori di valore…
“Signori, Rambaudi, Baiano, Chamot”.

Anche Brian Roy…
“Sì. In questo caso entrò curiosamente in gioco anche la figura di Mino Raiola, che oggi è diventato un gran procuratore proprio grazie… al Foggia. All’epoca non c’erano gli agenti ma in Olanda stava nascendo il sindacato dei calciatori e a capo di questo ente c’era un certo avvocato Jansen. Noi volevamo parlare con Roy ma Jansen non sapeva l’italiano e allora ci indicò per farci da interprete Mino Raiola che con la sua famiglia aveva una pizzeria ad Amsterdam. Raiola venne per tradurre a Roy l’italiano di… Zeman. Roy a volte sembrava non capire e ricordo che Zeman chiedeva a Mino se aveva tradotto bene… Da quel momento Raiola è entrato nel calcio e tra l’altro è diventato anche un po’ foggiano essendosi sposato a Foggia con una foggiana”.

Fonte – Tuttomercatoweb.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments