Consiglio Figc: avanti serie A, B e C. Play-off e play-out in caso di nuovo stop

Reading Time: 2 minutes

Chiusura definitiva per i campionati dilettantistici. Restano aperti i tornei maggiori, che dovranno concludersi entro il 20 agosto. Se ci sarà un’interruzione definitiva la classifica sarà definita dalla media-punti

Tanta voglia di non arrendersi. Il Paese riparte e il calcio non vuole essere da meno. Stop ai campionati di calcio dei Dilettanti, avanti quelli della Leghe di serie A, B e C: è questo quanto ha deciso oggi il consiglio federale della Figc andato in scena a Roma. Ieri il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, aveva annunciato l’ok definitivo agli allenamenti collettivi, fissando per il 28 maggio un incontro con tutte le componenti del calcio per decidere se e quando far ripartire i campionati. Il consiglio ha anche stabilito una nuova proroga per la stagione 2019/2020: le competizioni potranno andare avanti fino al 31 agosto, i campionati professionistici dovranno concludersi entro il 20 agosto. In caso di “nuova sospensione” per l’emergenza coronavirus il consiglio Figc rimodulerà il format dei campionati con “brevi fasi di play-off e play-out”; se invece ci sarà un’interruzione definitiva, “la classifica sarà definita applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni”.

In serie A ad esempio non tutte le squadre hanno giocato lo stesso numero di partite, ci sono ancora quattro gare da recuperare. Si terrebbe conto quindi della media punti come “coefficienti correttivi”. I play-off potrebbero essere a quattro, con gara secca (in tutto tre partite). Sarebbero salve così le squadre che vanno in Champions. Più complesso per i playout. Si potrebbe fare uno spareggio salvezza fra la 19a e la 18a (l’ultima della classifica andrebbe direttamente in B). Oppure in B le ultime due e spareggio fra 17a e 18a . Nessuna decisione al momento per il campionato di calcio femminile, ma ci sono tanti problemi.

Fonte – Repubblica.it

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments