Top & Flop di Teramo-Foggia

Reading Time: 3 minutes

Termina con una vittoria per i padroni di casa il recupero al Bonolis tra Teramo e Foggia. 2-0 il risultato finale con le reti tutte nel secondo tempo di Cappa al 49′ e Pinzauti all’ 84′. Teramo che vola al secondo posto in solitaria nella classifica attuale, rossoneri invece che interrompono il loro trend e si fermano a 13 punti in campionato.

Primo tempo a ritmi bassi da entrambe le squadre che si rendono pericolose in pochissime occasioni. Parte bene il Teramo che fin da subito cerca di sfondare sull’out di sinistra con Bombagi e Tendardini. Foggia che per i primi 15 minuti subisce un po le iniziative (sterili) del Teramo ed incassa alcuni tiri da fuori soprattutto con Bombagi e l’attivissimo Santoro. Foggia impallato per i primi 15 minuti, ma pian piano trova coraggio e si fa vedere in avanti conquistando angoli e provando timide conclusioni da lontano. Le emozioni arrivano nel finale, quando è il Teramo ad andare vicino al vantaggio dagli sviluppi di un corner: palla messa in mezzo da Arrigoni che pesca sul secondo palo la testa di Diakitè che serve all’indietro Ilari; il centrocampista abruzzese di testa colpisce la traversa con la palla che sbatte sulla linea di porta rientrando poi in campo; No gol per il signor Garofalo che fa continuare tra le proteste del Teramo.

Secondo tempo che inizia con una marcia diversa rispetto al primo, ma messa in moto esclusivamente dalla squadra di casa. Teramo che attacca sporadicamente per tutta la ripresa senza mai subire le offensive rossonere. Ripresa viva già dall’inizio, quando al 49′ Anelli si rende protagonista dell’ennesimo suicidio difensivo della stagione del Foggia favorendo il vantaggio del Teramo che va a segno con Cappa, abile a sfruttare un tapin dopo il tiro addosso a Fumagalli di Bombagi. Cerca di reagire il Foggia e lo fa sperando nelle forze fresche degli innesti pensati da Marchionni. Nulla da fare oggi anche per loro, che non incidono mai e non calceranno mai verso la porta avversaria. Centrocampo rossonero che non crea e non gira a dovere, anzi sbaglia tantissimi passaggi di costruzione e non chiude a dovere le ripartenze avversarie, come nel caso del raddoppio abbruzzese che parte proprio da un lancio in profondità dal dentrocampo del neo entrato Mungo che serve Pinzauti in area; l’ attaccante del Teramo con una meravigliosa sforbiciata di destro trova l’angolo più lontano e sigla il definitivo 2-0. Non cade il fortino del Bonolis, che anche oggi non incassa reti e non vede sconfitti i padroni di casa che volano in seconda posizione solitaria. Brutta prova per il Foggia che arresta il suo ottimo trend e resta ferma a quota 13 punti in campionato.

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP:

Cappa-Pinzauti (Teramo): Un po’ in ombra nel primo tempo, fanno il giusto senza troppi sussulti, ci provano in qualche occasione da lontano e fanno a sportellate in area rossonera. Nel secondo tempo cambiano marcia e sono loro a regalare gioie ai tifosi abruzzesi: Prima Cappa da la scossa mandando il Teramo in vantaggio sfruttando, con un tapin vincente, un errore della difesa rossonera. Poi Pinzauti bravissimo con un gran gesto tecnico a mettere la palla all’angolino lontano con un destro in controbalzo. CONCRETI

Nessuno tra le fila del Foggia: Oggi davvero una prova da dimenticare per gli uomini di Marchionni che in nessuna occasione si rendono veramente pericolosi, non riuscendo mai ad impenserire la difesa avversaria. Partita semplice per Lewandowski che si limita solo ad alcune uscite alte. Difesa disastrosa nell’occasione del primo vantaggio biancorosso, che si fa cogliere impreparata anche sul lancio di Mungo per Pinzauti che porta al secondo gol. Sarà sicuramente insoddisfatto il tecnico pugliese. INESISTENTI

FLOP

Anelli (Foggia): Non è l’unico ad aver fatto una partita sottotono, sarebbe da inserire tra i flop l’intera rosa. Paga lui per tutti l’imperdonabile errore che da via alle danze del Teramo, quando a limite dell’area in fase di costruzione lascia li il pallone favorendo l’arrembaggio di Bombagi che permetterà poi di creare l’occasione per Cappa di mettere in ete a porta sguarnita. Partita difficile oggi per i rossoneri, ma così diventa ancora più in salita. FATALE

Ilari (Teramo): Nel giochino dei Top&Flop purtroppo bisogna essere anche brutali, ed oggi sarebbe davvero difficile ed ingeneroso trovare una pedina degli uomini di Paci da inserire. La difesa chiude tutto e non rischia mai, l’attacco segna con i suoi uomini. Se volessimo trovare un Flop per il Teramo dovremmo ricercarlo (con estremo coraggio) nel centrocampo e più precisamente solo nel taccuino dell’arbitro individuandolo in lui che è l’unico che rimedia un giallo tra le fila dei biancorossi. INCOLPEVOLE

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments