Top & Flop di Paganese-Foggia

Reading Time: 2 minutes

Dopo Ternana, Teramo, Bari e Monopoli, anche il Foggia passeggia al Torre e conquista l’ottava vittoria stagionale, la quarta consecutiva, balzando al quinto posto ed agganciando Avellino, Teramo e Catanzaro. Ottava sconfitta stagionale per gli uomini di Erra, sempre più in crisi di risultati: il tecnico di Coperchia ora rischia l’esonero, dopo due ko interni consecutivi e soprattutto dopo sette reti subite e una segnata.

Parte forte il Foggia che dopo 4′ va in rete: verticalizzazione di Gavazzi per D’Andrea, che vince la marcatura di Mattia, non impeccabile nell’occasione e si presenta a tu per tu con Campani e lo batte con il destro. Timida risposta della Paganese al 14′ con Scarpa che impatta di testa, dopo aver ricevuto palla da Onescu: Gavazzi sulla porta respinge. Al 19′ tiro cross insidioso di Curcio, palla direttamente in rimessa laterale. Al 27′ il raddoppio degli ospiti: D’Andrea sigla la personale doppietta ricevendo palla da Curcio con un delizioso pallonetto, battendo Campani sul primo palo. Al 34′ Curcio si rende pericoloso con un tiro al volo su suggerimento di Rocca, la sfera termina di poco a lato. Due giri di lancette dopo è Mendicino a rendersi pericoloso, innescato da un passaggio filtrante di Diop ma colpendo solo l’esterno della rete. Al 43′ Schiavino accorcia le distanze: punizione dalla trequarti di Scarpa, deviazione involontaria di Mendicino al limite a liberare il numero 23 azzurrostellato che supera con il mancino Fumagalli.

In avvio di ripresa è nuovamente il Foggia a trovare la rete: Raggio Garibaldi per vie centrali allarga sulla sinistra per D’Andrea che entra in area e calcia in porta, Campani respinge come può, sulla respinta la sfera giunge sui piedi di Curcio che a porta sguarnita non può sbagliare. Al 61′ Di Jenno ci prova con un diagonale dalla sinistra che termina docilmente tra le braccia di Campani. Al 71′ il Foggia cala il poker: cross teso di D’Andrea sulla sinistra per Di Jenno che spizza di testa ed insacca in rete. I pugliesi addormentano la partita, i cambi di Erra non cambiano le sorti di un match già scritto: ottava sconfitta stagionale per la Paganese, la quinta tra le mura amiche, diciassettesima posizione in classifica a quota 12 punti in 16 gare, nel bel mezzo della zona calda della classifica.

Il campionato riprende dopo la sosta natalizia: la Paganese affronterà il Potenza al Viviani il 10 gennaio alle ore 15.00, mentre il Foggia riceve la visita della Juve Stabia lo stesso giorno e alla stessa ora.

TOP

Marco Schiavino (Paganese): trova la rete che consente agli azzurrostellati di affrontare la ripresa con qualche stimolo in più. Purtroppo le sorti del match sono drammaticamente cambiate, con gli ospiti che calano il poker nel giro di una ventina di minuti. SOLITARIO

Filippo D’Andrea e Alessio Curcio (Foggia): il primo mette a segno la doppietta che taglia le gambe agli uomini di Erra, che si mantengono a galla grazie alla rete di Schiavino in chiusura di primo tempo. Il secondo si fa vedere per diverse giocate davvero interesanti, culminate poi con la rete al 51′. COPPIA VINCENTE

FLOP

Il centrocampo della Paganese: la gara degli azzurrostellati è caratterizzata da diversi lanci lunghi alla ricerca degli attaccanti, pochi palloni giocati a centrocampo e soprattutto tanta imprecisione. Un intero reparto da rivedere alla luce delle ultime due prestazioni. NON PERVENUTI

Nessuno per il Foggia: gara perfetta per gli uomini di Marchionni, con un impatto devastante sin dal 1′. Strameritata la posizione in classifica in ottica playoff. Vedere i pugliesi giocare è davvero una delizia. IMPRESSIONANTI

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments