Top & Flop di Potenza-Foggia

Reading Time: 4 minutes

Termina con una vittoria esterna del Foggia la sfida al Viviani di tra Potenza e Foggia. 0-1 il risultato finale con la rete di Del Prete all’ 8′ del primo tempo.

Primo tempo sicuramente non noioso quello tra le due squadre. I rossoneri di Marchionni scendono in campo convinti e spingono sull’acceleratore fin da subito. infatti entro i primi 10′ è già in vantaggio con Del Prete, che sfrutta abilmente un angolo dalla destra e sigla un gol da rapace d’area mettendo alle spalle di Marcone. Il vantaggio a bruciapelo dei rossoneri stordisce il Potenza che infatti non reagisce e subisce le moltissime offensive del Foggia che si fa vedere più volte pericolosamente in avanti. Per poco la formazione pugliese non trova il raddoppio con Vitale, che per millimetri non raccoglie di testa un cross di Di Jenno a 2 metri dalla porta avversaria. Dal vantaggio in poi si accendono gli animi in campo, fioccano infatti in pochissimi minuti falli da entrambe le parti che valgono 3 cartellini gialli: 2 a favore dei rossoneri 1 del Potenza. Lucani che provano a rientrare in partita e tentano di spaventare la retroguardia rossonera in almeno 2 occasioni, entrambe con Ricci: prima il capitano rossoblu salta un difensore e va al tiro, bravo quì Fumagalli in tuffo a mettere in angolo; poi non sfuttando di testa un cross dalla destra spedendolo di molto alto sulla traversa

Secondo tempo che parte con ritmi bassi, diversi da quelli visti nel primo tempo ma che crescono pian piano, ed è la formazione di Gallo a crederci di più. La formazione lucana non si rende particolarmente pericolosa fino al cambio in blocco del reparto offensivo: fuori Mazzeo e Salvemini, dentro Volpe e Romero. Scelta esatta del tecnico del Potenza che da quel momento in poi va in totale controllo della partita, mettendo in difficoltà un Foggia che nella seconda frazione non è mai pericoloso se non nell’unica occasione vera di D’Andrea che non riesce a superare Marcone da posizione favorevolissima. Per il resto nel secondo tempo è molto Potenza e poco Foggia: Ci pensa prima Volpe appena entrato a spaventare Gavazzi e compagni quando riceve in area un cross di Ricci dall’out di sinistra senza però trovare l’angolino spedendo di poco fuori. Poi in due occasioni ci pensa Romero a fare la mina, che prima calcia in porta ma sbatte sulla testa di Gavazzi, e dopo (sul conseguente angolo) di testa mette alto superando tutti. Il Potenza ci crede, Ricci inventa e sforna palloni invitanti per tutti e che per poco non si trasformano in pareggio. Nel finale un disastroso Sepe per uno scellerato fallo ai danni di Kalombo rimedia un doppio giallo che gli costa il rosso lasciando i suoi in inferiorità numerica che, però, il Potenza sembra non accusare: spingono fortissimo fino alla fine quando sarà solo uno strepitoso Fumagalli ad evitare che il Foggia torni a casa con un solo punto. Partita coraggiosa dei lucani che dimostrano come siano sulla strada giusta per rimettere in sesto il campionato, con prestazioni di questo tipo non sarà semplice per nessuno affrontare la squadra di Gallo. Marchionni sarà sicuramente soddifatto per il bottino pieno, ma non potrà dirsi altrettanto per la prestazione, rossoneri che spingono nel primo tempo ma si assentano completamente nel secondo, scoprendo il fianco alle offensive del Potenza. In ogni caso i rossoneri conquistano la quarta piazza solitaria blindando la zona playoff ed è solo questo che effettivamente conta.

Come di consueto, ecco i Top & Flop del match:

TOP:

Del Prete-D’Andrea-Fumagalli (Foggia): Il difensore rossonero ha il supremo merito di aver siglato il gol vittoria che ha messo subito in discesa l’incontro: bravo ad insinuarsi furtivo in area alle spalle dei difensori del Potenza e come un rapace a mettere alle spalle di Marconi. L’altro Top lo diamo a D’Andrea che, seppure ha sul groppone la mancata occasione che avrebbe potuto chiudere i giochi (e che avrebbe potuto costar caro), lotta su tutti i palloni e corre dappertutto sradicando palloni al centrocampo avversario e favorendo le ripartenze rossonere. Fumagalli da il meglio di se nel finale, si veste da superman e diventa decisivo evitando che il Potenza trovi il pareggio in almeno 2 occasioni. BRAVI

Manuel Ricci (Potenza): Il capitano di solito è quel calciatore che nei momenti difficili prende per mano la squadra, allarga le spalle si fa carico di tutto il peso. E’ esattamente quello che ha fatto oggi Manuel Ricci provando nel primo tempo a rimettere subito in parità il risultato in due occasioni e poi nel secondo tentando di mandare a rete gli attaccanti e gli esterni. Chiude tutte le linee di passaggio a centrocampo soprattutto nella ripresa, e favorisce quasi sempre gli attaccanti subentrati in profondità. Precisi i suoi lanci lunghi che quasi mai sono andati a vuoto. E’ lui l’uomo da cui ripartire per ritornare a fare risultati importanti FARO.

FLOP

Mazzeo-Salvemini (Potenza): Non un esordio indimenticabile quello di Mazzeo, sopratutto oggi che vestiva i panni da ex. Mai pericoloso avanti al portiere l’attaccante lucano che non dimostra (ma non ha avuto neanche il tempo di costruirlo) un buon feeling con il suo compagno di reparto Salvemini. Anche lui oggi avulso dal gioco, mai pronto a far raccordo tra centrocampo ed attacco e spesso fuori tempo rispetto ai giri della mediana. Entrambi per lungo tempo non prendono palloni, e non è un caso se dopo il loro cambio la voglia dei subentrati fa la differenza. DA RIVEDERE

Garofalo (Foggia): Due match sottotono per il centrocampista rossonero dopo la prestazione contro il Teramo. Non sempre si trova in sintonia con il reparto e non trova perfetta sintonia oggi con Salvi e Vitale. Alcune volte va in difficoltà nel gestire i palloni in disimpegno e non riesce quasi mai a servire in avanti i compagni. Meglio la fase di copertura ma non è abbastanza da un giocatore con le sue qualità. Dulcis in fundo rimedia anche un evitabile giallo per aver trattenuto un pallone impedendo la ripresa del gioco al Potenza. STANCO.

Fonte – Tuttoc.com

Lascia un commento
Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments