Damiani e Pecorino. Il Foggia va sul sicuro

Reading Time: 2 minutes

Nel primo giorno di mercato il Foggia mette a segno il primo obiettivo: il portiere Victor De Lucia è ufficialmente il primo acquisto della nuova stagione. Classe 1996, ex Virtus Entella, il portiere campano originario di Maddaloni ha firmato con il club rossonero un biennale con opzione di rinnovo. De Lucia conta 254 presenze fra B, C e D. Cresciuto nelle giovanili del Fondi e del Parma, ha già cambiato diverse piazze importanti: nel 2014 ancora nelle giovanili con il Frosinone, al Latina in prima squadra nella stagione successiva in B, nel gennaio 2016 viene mandato a fare esperienza nel Taranto in D (16 presenze). Nella stagione 2016/2017 è in C con il Catanzaro (20), l’anno successivo in B con il Bari gioca due partite, la carriera prende il largo alla Feralpisalò in C (103 presenze in quattro stagioni), poi torna al Frosinone e nelle ultime due stagioni è alla Virtus Entella (36 gare nell’ultima stagione). «Un approdo molto significativo per me – le prime parole di De Lucia attraverso il sito del Foggia – questo club ha una tradizione importante. Sono impaziente di conoscere i miei nuovi compagni>>.

GLI OBIETTIVI. Dopo De Lucia adesso il ds Roma dovrebbe chiudere con il difensore centrale Davide Mondonico, 27enne svincolatosi dall’Ancona. Arriveranno rinforzi dalla Juventus Next Gen gestione Brambilla: si parla di Samuele Damiani, 26 anni, centrocampista di quantità con una buona propensione al gol (4 reti nell’ultima stagione). Valutazione in corso anche su Emanuele Pecorino, classe 2001, ultima stagione in B con il Sud Tirol (3 presenze), riferiento del reparto offensivo dei bianconeri in C due stagioni fa (26 presenze, 6 gol) Il Foggia di Brambilla sarà una squadra pratica, lo si intuisce dai giocatori finiti nel mirino del ds Roma: piace l’esterno sinistro Daniele Mignanelli, classe 1993, trenta presenze (3 gol) con la Juve Stabia neo- promossa in B; grande affidabilità promette Nicola Valente, esterno offensivo, reduce da una stagione incolore con il Padova (9 presenze senza reti), ma punto di riferimento del Palermo per quattro stagioni, due in C (15 gol).

SUGGESTIONE CURCIO. In attesa di Lescano, o di un altro top player per l’attacco, il Foggia potrebbe effettuare più di qualche movimento nel reparto offensivo. Santaniello, classe 1990, è finito nel mirino del Campobasso. Se l’operazione dovesse andare in porto, il Foggia dovrebbe mettersi alla ricerca di un altro attaccante centrale di esperienza: l’ipotesi di un grande ritorno, quello di Alessio Curcio, tornato al Catanzaro dopo l’ottima stagione alla Casertana (14 gol) non trova al momento conferme in casa rossonera (come tutte le altre voci, del resto). Curcio ha lasciato un ottimo ricordo (25 gol in 66 gare), ma rapporti tesi con Canonico, il divorzio non fu dei più felici nell’estate 2022. Una pista da seguire a fari spenti: il Foggia cerca un bomber di sicuro affidamento, se la Casertana non chiama e il Catanzaro non avrà posto per Curcio, l’approdo rossonero potrebbe far comodo a entrambi. (Walter Carbone)

Fonte – Corrieredellosport.it

Subscribe
Notifica di

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments