Da Salerno: Coda-Donnarumma, la coppia che non deve “scoppiarsi”

Vitale, Caccavallo, presto Bacinovic e Laverone, la nuova Salernitana targata S.Inzaghi sta lentamente prendendo forma. Sia chiaro, tanto c’è ancora da fare, soprattutto in attacco, ma ciò avverrà soltanto in un secondo momento in base ai dettami del giovane trainer biancoceleste. E l’attenzione non può che soffermarsi su Donnarumma, 13 reti lo scorso campionato e mezza serie B che lo sta braccando, ma la cui permanenza non è affatto scontata. Il Vicenza propone lo scambio con Galano, il Cesena offre Garritano ma potrebbe virare su Ragusa, insomma tutti pazzi per lo scugnizzo di Torre Annunziata. Il suo futuro è, quindi,  incerto, con Inzaghi che potrebbe valutarlo in ritiro ma in caso di adozione del 4-3-3 il suo addio sarebbe praticamente certo. E sarebbe un peccato considerato che, con Coda, quella della Salernitana è stata la seconda coppia gol più prolifica in B, dietro soltanto al Pescara. Trenta reti in due, vicini al record di 33 marcature messe a segno da Artistico e Di Vaio nella stagione 97/98, quella della promozione in massima serie. I presupposti per ripercorrere, e perché no, superare i due attaccanti romani ci sarebbero eccome: un lavoro costante in ritiro, maggiore conoscenza tra gli stessi, una squadra più forte che sappia supportarli al meglio. Tre motivi che da soli bastano a nutrire speranze ed ambizioni. Con Coda e Donnarumna, quindi, la Salernitana avrebbe a disposizione un’arma potenzialmente devastante che la lancerebbe in pole position come possibile sorpresa del torneo. Da possibile partente a nuovo rinforzo interno, potrebbe essere questo il destino di Donnarumma. I tifosi ci sperano, perché privarsene quindi?

Fonte – Salernogranata.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Please Login to comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Subscribe  
Notifica di